Il Primato Nazionale mensile in edicola

instagram partiti politica CasaPoundTra i vari social networks che hanno monopolizzato i nostri telefoni e l’intero utilizzo della rete, uno dei più influenti e potenti sembra ormai essere Instagram; lontano dal concept di Facebook, Instagram sta diventando il social più utilizzato e gradito dalla popolazione anche nel nostro Paese.
Viene infatti considerato il più semplice e immediato da utilizzare, il social che permette di raccontare storie in modo rapido ed efficace attraverso le immagini, e ovviamente il preferito da chi è in cerca di prodotti visivi e di impatto.
Ecco che moda e cucina vanno per la maggiore favorendo attraverso immagini di qualità la diffusione del proprio messaggio.
Instagram poi è riconosciuto come social in grado di creare vere e proprie icone, tra personaggi che ostentano la propria bella vita, diventando rapidamente icone di un’epoca e personaggi legati al mondo della moda che utilizzano il social per mostrare giorno per giorno nuovi outfits e tendenze.
Instagrammer e influencer
L’instagrammer altro non è che un influencer che utilizza la piattaforma Instagram. La particolarità però sta nei numeri e nella potenza di questa nuova figura professionale. Parliamo di personaggi che riescono a generare numeri incredibili di visualizzazioni e a dettare con le loro foto un vero e proprio trend, dando vita a nuove mode e influenzando profondamente i loro fan più sfegatati.
Eccoci quindi di fronte a personaggi che vengono innalzati al livello di star e le cui vite si trasformano in un intrattenimento quotidiano per milioni di persone. Qualcosa paragonabile ad un’evoluzione dei reality show, e uno strumento che naturalmente le grandi aziende non vogliono farsi scappare. Gli Instagrammer ottengono infatti spesso contratti da migliaia se non milioni di dollari grazie alla loro potenza mediatica. Ecco che le aziende si ritrovano con personaggi che possono veicolare i loro brand e i loro messaggi attraverso l’immediatezza delle foto, personaggi che rispondono a un target preciso e il cui carisma è riconosciuto e ammirato dalla loro fanbase.
Da blogger a Instagrammer
Che sia positivo o segno di un deterioramento del livello culturale della rete, poco importa; il dato di fatto è che le figure influenti del web sono cambiate rapidamente in particolare dopo l’avvento degli smartphone di ultima generazione e delle reti mobile capaci di muovere rapidamente un elevato numero di dati.
Ecco che il vecchio blogger va in pensione lasciando il posto a personaggi che giocano tutto sull’immagine come Youtuber e Instagrammer. Sono proprio gli ultimi però i più rinomati, gli influencer di Instagram ricoprono infatti un enorme ruolo mediatico tanto da portare giornali come il Telegraph a creare una guida per le aziende su come sfruttare al meglio le potenzialità di comunicazione di questa figura.
Eccoci quindi di fronte a pensionamento dei blogger a favore di un nuovo web che si muove su immagini di impatto (rigorosamente HD) e di brevi video virali. Le parole rimangono, ma arrivano dopo, trasformandosi in un elemento secondario, mentre l’immagine, fissa o in movimento, prende il sopravvento nel tempo che spendiamo in rete.
Per quanto riguarda l’Italia, Instagram deve il suo successo alla semplicità; il principale utilizzo del web nel nostro paese, nasce infatti da momenti morti e brevi istanti di relax, ecco che lo scrolling di bellissime donne, piatti prelibati, stili e trend, auto di lusso e così via, diventa la scelta preferita dagli italiani per trascorrere le loro fugaci immersioni nella grande rete, magari durante una pausa o mentre attendono la metro e il bus.
Come nascono gli Instagrammer?
Diventare Instagrammer non è cosa facile, per prima cosa è necessario avere qualcosa da mostrare, sia questo il nostro aspetto fisico, la nostra vita particolare, un mestiere atipico, una produzione artistica e chi più ne ha più ne metta. Ciò che conta è che quello che mostriamo ci permetta di distinguerci dalla massa e di guadagnare rapidamente una certa attenzione da parte del pubblico.
Per partire con una marcia in più, c’è poi chi compra follower Instagram. Da che mondo e mondo, un profilo con pochi follower viene rapidamente scartato, vedere qualche migliaia di utenti che lo seguono desta invece immediatamente la nostra curiosità.
Ecco che diventare un influencer si trasforma in una vera e propria missione di vita; non stiamo parlando di una cosa da fare part time, ma di una vera e propria professione capace di modificare radicalmente la nostra quotidianità.
Essere un influencer ha infatti i suoi lati positivi e negativi, la notorietà non sempre rende felici e ci sarà da avere a che fare con gli hater, detrattori di profili che si aggirano per la rete creando zizzania. Ovviamente è il prezzo da pagare e fa parte del grande gioco che tiene in piedi tutto il sistema dei personaggi social.
Ed ecco che, come avviene già con Youtube, Instagram diventa anche un trampolino di lancio per altre realtà, una volta affermati infatti, gli influencer non conoscono limiti e le porte del mondo dei media e dello spettacolo gli si aprono rapidamente.
Un prodotto per giovani
Instagram sta rivoluzionato il sistema dei social media, naturalmente la sua rivoluzione parte dai più giovani, è infatti la fascia d’erà tra i 16 e i 25 anni quella che registra un maggiore utilizzo. Muovendosi in una realtà giovane tra teenagers e ragazzi, il social più visivo del web macina utenti e primati tanti da essersi trasformato in un vero fenomeno capace di rivoluzionare anche la stessa concezione delle foto sul web con i suoi filtri caratteristici e le tendenze che si ripercuotono un po’ ovunque quando si tratta di foto e soprattutto di selfie.
Il 2017 è stato un anno d’oro per la piattaforma, adesso non resta che scoprire cosa riserverà il 2018 per Instagram e i suoi influencer e quali nuovi nomi si affacceranno sul panorama internazionale e su quello italiano, dove la piattaforma sta ottenendo successi sempre maggiori, superando gli altri social network che sembrano invece arrancare dopo aver raggiunto i loro numeri più straordinari (vedi Twitter e Snapchat).
Il futuro del media è fatto di immagini e video, i nuovi comunicatori, è bene saperlo si chiamano ormai Instagrammer.



La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta