Il Primato Nazionale mensile in edicola

Ferrara, 11 ott – Prosegue senza sosta il periodo magico dell’Italia dal punto di vista sportivo. Questa volta a portare il Tricolore sul gradino più alto del podio in una competizione internazionale è la squadra di pallacanestro con sindrome di Down. Gli azzurri hanno battuto in finale la Turchia con un netto 21 a 12, laureandosi campioni europei e bissando così il successo dell’edizione precedente nel 2017. I nostri atleti sono anche campioni del mondo in carica, essendosi aggiudicati le ultime due edizioni disputate nel 2018 e 2019. Un vero e proprio ‘Dream Team’.



L’organico della squadra è composto da Chiara Vingione e Fabio Tomao (Basket For Ever Formia), Alessandro Greco, Alex Cesca e Andrea Rebichini (Anthropos Civitanova Marche) Alessandro Ciceri (Briantea84 Cantù), Antonello Spiga e Davide Paulis (Atletico Aipd Oristano), allenati da Giuliano Bufacchi, Mauro Dessì e Francesca D’Erasmo.

Basket, lo splendido successo dei nostri ragazzi con sindrome di Down

La competizione si è svolta all’interno della rassegna SUDS Open EuroTriGames, evento multidisciplinare riservato ad atleti con sindrome di Down, la cui prima edizione si è svolta proprio quest’anno a Ferrara. La città estense ha ospitato dal 5 al 10 ottobre oltre 500 sportivi down provenienti da 17 nazioni (Bulgaria, Croazia, Estonia, Francia, Irlanda, Italia, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovenia, Spagna, Svezia, Turchia, Stati Uniti) che si sono sfidate in otto differenti discipline: atletica leggera, calcio a cinque, judo, nuoto, nuoto sincronizzato, pallacanestro, tennis, tennistavolo.

Gli EuroTriGames rappresentano la versione continentale dei Trisome Games, nonostante partecipino anche alcune nazioni non europee. La manifestazione è stata promossa da FISDIR (Federazione italiana sport paralimpici degli intellettivo relazionali), SUDS (Union for athletes with down syndrome) e dal Comitato Paralimpico Italiano.

“Ferrara si prepara ad accogliere la prima edizione di un grande evento internazionale. Un evento che darà lustro all’Italia. Sono felice che lo sport, dopo le Paralimpiadi, torni protagonista. Ed è una grande soddisfazione che l’Italia, che tante medaglie ha conquistato, sia ancora una volta al centro dell’attenzione internazionale”. Queste le parole del ministro per le Disabilità Erika Stefani nel suo messaggio il giorno di apertura della rassegna.

Lorenzo Berti



La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta