casa-famiglia
Due extracomunitari minorenni alla finestra di una casa famiglia

Fiuggi, 1 ago – Inverosimile, eppure è successo anche questo: la sera del 30 luglio, giovedì, per qualche ragione distruggono tutti gli interni della casa famiglia per clandestini minorenni abbandonati, il giorno successivo – venerdìviolentano in gruppo un’operatrice dello stesso centro di accoglienza. Nel mezzo, un tentativo di omicidio ai danni del responsabile della struttura e la distruzione della sua auto.

Protagonisti di tanta giovanile esuberanza, degna delle migliori risorse che ogni giorno importiamo a migliaia, tre egiziani tra cui un sedicenne e due diciassettenni, arrestati dai Carabinieri con le accuse di minaccia, lesioni dolose, danneggiamento aggravato e violenza sessuale di gruppo più, per uno dei due egiziani di 17 anni, di  tentato omicidio.

Ricostruiamo più in dettaglio cos’è accaduto nel corso della notte e del giorno di follia in cui i tre adolescenti egiziani presunti bisognosi di assistenza hanno infierito con pazzesca violenza sulla sede e le persone che per sei mesi si sono presi cura di loro.

Il prologo, si diceva, giovedì sera, quando la banda, per ragioni ancora ignote, hanno devastato gli arredi della struttura ospitante, aggredendo anche alcuni operatori della casa famiglia. A causa di lievi ferite, uno dei tre nord-africani e un addetto della struttura sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche all’ospedale di Alatri.

Lo stesso egiziano minorenne ferito, mentre veniva gentilmente riaccompagnato in macchina a Fiuggi, con una stampella ha tentato di strangolare il responsabile della struttura d’accoglienza, che è finito al pronto soccorso dell’ospedale San Benedetto.

Non paghi dei danni inflitti alla struttura e del tentato omicidio, nella stessa nottata tra giovedì e venerdì i tre hanno pensato bene di distruggere la vettura dello stesso amministratore della casa famiglia.

immigrati-protesta
E gli immigrati clandestini protestano pure…

Inspiegabilmente ancora a piede libero, il giorno dopo, venerdì, il drammatico epilogo: lo stupro di gruppo. La vittima sarebbe un’operatrice di 48 anni, che si trovava nel centro d’accoglienza della stazione termale quando i tre delinquenti, secondo una prima ricostruzione, l’hanno bloccata a terra e violentata, dopo aver malmenato e immobilizzato lo stesso amministratore della struttura vittima del tentato omicidio e dei danneggiamenti privati della notte precedente.

Dopo l’arresto, per qualche ragione il gruppetto di egiziani minorenni sarebbe stato condotto non in carcere ma in un centro di prima accoglienza a Roma.

Facendo due conti, trascurando quanto abbiamo sborsato per recuperarli dal solito barcone, solo di contributi pro-immigrato questi tre efferati delinquenti ci sono costati almeno 20 mila euro, più luce, acqua, gas, rifiuti, danni alle strutture, assistenza sanitaria e chi sa quanto altro, e per un po’ saranno – forse – mantenuti a nostre spese nelle patrie galere. Mentre un terzo delle famiglie italiane vive con molto meno di 20 mila euro all’anno.

Tutto questo, per ritrovarsi in casa nostra tre individui della peggiore feccia, mille volte peggio dei maiali che almeno non sporcano la vasca in cui mangiano, che hanno violentato senza pietà una donna che per l’età poteva esserne la madre. Ne vale davvero la pena?

Francesco Meneguzzo

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

20 Commenti

  1. Questi atti di violenza esistono ovunque e vengono perpetrati anche da italiani, il solito razzismo becero e penoso. Ricordo a chi ha scritto questo bell’artiicolo stile salviniano, che non li “importiamo” i clandestini, ci arrivano e dai trattati che hanno firmato i politici(che voi avete votato) dobbiamo seguire delle regole. Che poi le regole non le seguono, la gente ci mangia e questi poveracci sono allo sbando riguarda sempre la politica, non gl immigrati. A tutti voi razzisti vi farei diventare immigrati, oppure se andate in altri paesi come “clandestini” vi dovrebbero rinchiudere in galera, in centri senza acqua e diritti essenziali, poi mi diverto a sentirvi dire “clandestini a casa”. siete la feccia dell’italia di oggi.

    • Mi scusi, signor Mauro. Sono perfettamente d’accordo con lei sul fatto che queste cose accadono ovunque e anche per mano di italiani. Ma si ricordi che gli italiani vengono puniti per i loro crimini, messi in carcere. Loro, al contrario di noi, non vengono toccati, sono, per una qualche ragione sconosciuta, sopra la legge e questi non va bene. Vorrei inoltre ricordarle che anche noi italiani siamo stati immigranti, quando scappavamo verso le Americhe per trovare una vita migliore, ma vorrei anche ricordarle che noi le leggi di quel paese le rispettavamo. Chinavamo la testa ad ogni insulto e ad ogni ingiustizia nei nostri confronti. Noi eravamo immigrati ma non abbiamo mai fatto una cosa del genere. Si ricordi che l’Italia ha una storia nazionale molto difficile e che non solo l’Africa ha avuto guerre e crisi. Anche noi le abbiamo avute e siamo caduti più di una volta, ma ci siamo rialzati. Sta anche a loro tentare di tirarsi su da tutti i problemi che hanno, noi non possiamo ospitare tutta l’Africa. Noi siamo l’Italia che in confronto al CONTINENTE AFRICANO, siamo una formica nel mondo. Noi siamo un paese non un continente

      • Io parlo che questa gentaglia che è razzista come il peggior populista salviniano un giorno sarà clandestino, rifugiato e riceverà gli stessi trattamenti che ricevono i rifugiati. Nessuno dice che gli italiani immigrati stuprano le donne, quel reato va condannato. E poi mi dice chi ci va in galera in talia?chi ruba il pane va in galera, abbiamo assassini, politici, camorristi liberi di fare quello che vogliono e lei ancora mi parla di giustizia in italia? E poi cari miei coglioni e deficenti dove le vostre madri sempre incinte vi lasciano insultare, siete la feccia dell’italia(mi riferisco ai commenti in basso, mi fate pena)

        • Uno legge Mauro. Inevitabilmente sostiene l’ isus dopo averlo letto. Mauro sei un cretino dammi retta. Metti la testa sotto la sabbia a conta sino a 15000. Perche x gente ignobile come te ci vorrebbe solo il duello all’ultimo sangue.

        • SEI SOLO UN MISERABILE! E non approfondisco perché mi fai vomito…HAN VIOLENTATO UNA, ‘sti emuli delle marocchinate, COSA C’è CHE NON TI è CHIARO IN QUESTO, BRUTTO STRONZO? Becchi i soldi per farli venire o sei solo imbecille? Ti spiego in parole semplici: sono clandestini che entrano a frotte, con una percentuale minima di profughi aventi diritto asilo; però nell’ipocrisia imperante, ormai i giochi sono chiari a tutti, è bastato solo indicarli con una parola strappalacrime coniata apposta, “migranti”. Tutto ciò, non mi stancherò mai di dirlo, fa pendant con la storia che i manuali degli ultimi 20 anni ci hanno insegnato, per cui le invasioni barbariche sono state più opportunamente denominate migrazioni di popoli (tanto noi siamo il prodotto del mix tra romani e barbari, quindi il punto di vista in effetti alla fine è quello nostro no?). Trattasi di invasione, come aveva predetto quella santa donna della Fallaci. Savage è chiaro?

    • Quando succederà a tua figlia o a tua madre chissà quanto sarai comprensivo? I reati predatori compiuti da italiani sono ormai rarissimi se non in alcune specifiche località socialmente disastrate, per questi involuti invece sono la norma!

  2. Allora vai e portatile uno a casa tua! Dai l’esempio…te che ti riempi la bocca con tante belle parole…Non ne avresti il coraggio vero?! Buffone

  3. mi si torcono le budella a leggere ste cose ,arriveremo a farci giustizia da soli, carichiamoli su un barcone assieme ai nostri politici e mandiamoli a fanculoi

  4. l’atto si commenta da solo e merita la giusta condanna, la relativa punizione e a mio avviso l’espulsione dal paese come cittadini indesiderati.Il primato nazionale si sostiene con i fatti e i fatti dicono che stiamo come stiamo per colpa nostra e non di terzi, che su gli emigrati ci speculiamo noi Italiani e spesso e volentieri proprio quelli che manifestano tanta repulsione per lo straniero. Chi sbaglia deve pagare italiano o straniero che sia, politico o cittadino qualunque. Il primato nazionale lo conquista una comunità organizzata questi articoli sono senza senso e falsano una realtà piena di atti folli e violenti perpetrati da Italiani ogni giorno facciamo finta che non è così? Il Primato Nazionale, l’Italia agli Italiani, Fratelli d’Italia ma siamo noi che abbiamo ridotto così questo paese. I nostri Primati Nazionali sono il numero di Mafie, il livello di corruzione, l’evasione fiscale, la disoccupazione …… questi siamo noi piaccia o non piaccia …..

    • Sei un povero depravato etnomasochista , la colpa di questa distruzione dell’Italia è la sconfitta del ’45 (da allora non siamo altro che una colonietta yankee) il ’68 e la “seconda repubblica” nata nel ’92 colla cacciata di Craxi .

      Prima eravamo la quarta nazione economicamente più produttiva al mondo, e gli atlantisti ci hanno attaccati. Sicché la colpa non è affatto degli Italiani, che si opposero morendo a milioni per combattere questa feccia neoliberale, ma al massimo di voi servi dello straniero liberista e mondialista cui leccate il culo.

      Eliminati fisicamente voi, avremmo un risorgimento d’Italia (la nazione che ha civilizzato il mondo, da Roma antica in poi).

  5. sono stati esasperati fino all’orlo della pazzia. Il razzismo degli italiani è di una crudeltà insopportabile. Se hanno reagito hanno avuto le loro ragioni.
    Bisogna arrestare i gestori della casa famiglia

  6. Quelli come Mauro sono la causa di tutti questi problemi e non se ne rendono conto, oppure sono dei sadici. Siete voi i razzisti che illudete queste persone che in Italia ci sono ricchezze e possibilità per tutti quando non è vero. Queste persone si indebitano e si impegnano a mantenere le famiglie al paese e affrontano viaggi assurdi per poi arrivare qui e scoprire che vengonk solo ad alimetare al mafia delle cooperative rosse e a nessuno frega nulla di loro. Sviluppano una rabbia tale x essere stati presi per il culo dalla gente coe te che poi succedono quesre cose. Chi dice si all’immigrazione cosi gestita in Italia e all’accoglienza fasulla e ipocrita ai huovi schiavi del capitalismo è responsabile di tutto questo ed è il vero razzista bastardo. Anche perche disolito pontifica ma non prenderebbe mai nessuno di loro a casa sua, come chiede la vostra amata Boldrini. Quindi i veri razzisti ipocriti siete voi, bisogna faee eelle pokitiche per aiutare a sviluppare i paesi del terzo mondo non importare manodopera a basso costo per far spendere meno gli stronzi come te, Mauro, che credi pure di non essere razzista. Peggio sei un razzista buonista capitalista.

  7. Vivo in paese vicino fiuggi e conosco di persona (è mio cugino!) il responsabile della casa di accoglienza.
    I cari ragazzi egiziani vivevano meglio di me! Avevano Smartphone di ultima generazione, paghetta settimanale, sigarette, televisione con abbonamento a sky, abbonamento annuale al parco giochi di roma-Valmontone Rainbow magicland…. Tutto ciò lo avevano perché li operano persone che hanno vissuto la vita in case famiglia e sanno quanto sia difficile! Nonostante tutto si sono rivoltati contro chi li ha sfamati per mesi! BEL RINGRAZIAMENTO!!!

  8. Che gente, Diobuono, che gente…uno che commenta “se hanno reagito così avranno avuto i loro buoni motivi”, l’altro per cui gli altri son tutti razzisti mentre lui è l’eunuco intelligente (forse per quello la faccenda dello stupro non gli è molto chiara)…quando ero al Liceo avevo deciso di essere apolide, poi ho capito: io amo la mia patria, solo che non vorrei mai essere come voi, sinistri falsi traditori della patria che difendono l’indifendibile! Schifo mi fate!!!!!!! Profondo disprezzo per voi subumani.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

18 + 3 =