palmira
L’arco di trionfo di Palmira distrutto dai miliziani dell’Isis

Roma, 5 ott – Non c’è pace per Palmira. Ora anche l’Arco di Trionfo dell’antica città, risalente a circa duemila anni fa, sarebbe stato distrutto dagli sgherri del Califfo Al Baghdadi.

Palmira sotto attacco

La notizia proviene dal famigerato “Osservatorio siriano per i diritti umani” con sede a Londra, una delle ong che della presenza dell’Isis in Siria è maggiormente responsabile a causa della sua dissennata propaganda anti-assadista.

In seguito, tuttavia, la notizia è stata confermata anche da Sana, l’agenzia di stampa ufficiale siriana.

Ad ogni modo, sembrerebbe che i jihadisti abbiano fatto saltare in aria tre archi e mantenuto le colonne. Le milizie dello Stato islamico hanno il controllo della città dal 20 maggio scorso, dopo il ritiro dell’esercito regolare siriano dalla città storica. Da allora i jihadisti hanno già distrutto altri templi, fedeli alla loro vocazione iconoclasta che li porta a distruggere ogni testimonianza artistica non islamica e anche quelle che fanno riferimento a un Islam differente dalla loro versione fanatizzata. Secondo l’Unesco, Palmira rappresenta uno dei centri culturali più importanti del mondo antico.

Roberto Derta

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

uno + otto =