Il Primato Nazionale mensile in edicola

Catania, 2 dic – Padre Pio Guidolin, responsabile della parrocchia Santa Croce al Villaggio San’Agata a Catania, è stato arrestato per abusi “sui minori in difficoltà”. Secondo i carabinieri ha violentato alcuni minorenni, dalle indagini è emerso infatti che il prete abusava di giovanissimi e li costringeva a compiere atti sessuali, dopo averli cosparsi con l’olio santo prelevato dalla chiesa.

Il sacerdote presentava in questo modo alle vittime i loro rapporti come “atti purificatori”, in grado così di lenire le loro sofferenze interiori. Secondo i carabinieri Padre Pio Guidolin avrebbe abusato di ragazzini minori di 14 anni, provati da vicende personali che li avevano turbati, approfittando della loro condizione di particolare fragilità.

Nel corso delle indagini è emerso inoltre che il prete, con l’obiettivo di esercitare pressione psicologica nei confronti di genitori decisi a denunciare i fatti, avrebbe millantato la possibilità di far intervenire esponenti della criminalità organizzata etnea per indurli a desistere. Fatto se vogliamo ancora più inquietante: uno dei genitori delle piccole vittime è stato denunciato per favoreggiamento personale. Aveva contattato il sacerdote per avvertirlo delle indagini in corso a suo carico.

2 Commenti