18 set – L’ultimo bilancio della drammatica alluvione nelle Marche ci aggiorna il numero dei morti a 11, come riporta l’Ansa.

Alluvione nelle Marche, il bilancio dei morti aumenta

L’alluvione nelle Marche aggiorna i suoi dati sui morti: le vittime ora sono undici. La terribile bomba d’aqua ha portato un’altra persona a non farcela. L’uomo è stato identificato ieri sera: si chiama Michele Bomprezzi, 47 anni, fratello di un ex sindaco di un Paese, Acervia, Andrea Bomprezzi. Mentre guidava la sua auto, l’uomo è stato travolto dall’acqua e dal fango insieme alla vettura, che è stata ritrovata dal fiume Misa. Nel frattempo Fabrizio Curcio, capo del Dipartimento della Protezione Civile, ha firmato l’ordinanza per i primi interventi. In essa viene nominato Francesco Acquaroli, presidente della Regione Marche, come commissario delegato.

I due dispersi

Sono attualmente due i dispersi: il primo è il piccolo Mattia, di 8 anni, mentre la seconda è Brunella Chiù, una donna di 56 anni, la quale si trovava nella sua automobile con la figlia. A Senigallia è allarme per il fiume Misa e per un possibile straripamento, anche in considerazione di altro maltempo previsto nei prossimi giorni. Nel frattempo si lavora alla sospensione dei mutui delle popolazioni colpite, comesi legge in una nota dell’Abi: “Appena le Istituzioni avranno dichiarato lo stato di emergenza per l’eccezionale maltempo che ha colpito la regione Marche, l’Abi inviterà le banche a sospendere i mutui delle popolazioni colpite, sulla base del Protocollo che ha sottoscritto con la Protezione Civile e le Associazioni dei consumatori, per emergenze di tal genere”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta