Roma, 8 nov – Ieri sera l’Ansa comunicava dell’inizio dell’ennesimo sbarco, quello degli 847 “migranti salvati in mare dalla Sea Eye 4“. Un numero impressionante in una sola serata.



Sea Eye, 847 sbarcati in una sola sera

Nuovi numeri da record, insomma. Dalla Sea Eye 4 scendono circa 847 “migranti”, in gran parte clandestine e “recuperate” , per usare le parole di Rainews24, tra Libia e Sicilia. Scontata la retorica di molti del personale di bordo, evidenziando la natura del “soccorso” ed enfatizzando le “cose inimmaginabili negli ultimi giorni”.  Interessante, come al solito, notare le provenienze: Guinea, Costa d’Avorio, Somalia, Nigeria, Egitto, Mali e Togo.

E interessante, come sempre, il dato sui “minori” e “bambini” a bordo: se l’Ansa riferisce di “170 su 847”, Il Quotidiano.net alza la posta e numera “200”. Percentuali che si aggirano intorno al 20 – 23% del totale, grosso modo vicine alle “medie” comunicate solitamente del 29,5%. Come ricordava Francesca Totolo proprio qualche giorno fa: “secondo l’Organizzazione internazionale per le migrazioni presente nei porti libici al momento dello sbarco degli immigrati dalle motovedette libiche, sono stati 1.019 i minori sui 27.551 totali, ovvero il 3,7 per cento. Questa percentuale è fortemente discordante da quella fornita dalle Ong. Dei 6.675 immigrati trasbordati, 1.966 erano minori, ovvero lo 29,5 per cento. I casi sono tre: o i trafficanti affollano i barconi di minori quando ci sono navi delle Ong davanti alle coste libiche, o le Ong mentono, o gli immigrati spesso senza documenti ingannano le Ong. Resta il fatto che la differenza tra minori a bordo delle motovedette libiche e quelli sulle navi delle Ong è abissale.”

Sarà anche il caso della Sea Eye e i “migranti” la stessa cosa? Vedremo.

Sbarchi raddoppiati nel 2021

Mentre Il Fatto Quotidiano riporta di “applausi” nel porto della città siciliana, il numero totale degli sbarcati sulle nostre coste nel corso del 2021 è quasi raddoppiato rispetto allo scorso anno. E contando che mancano quasi due mesi alla fine dell’anno, è destinato a superarlo, come riportano i numeri del ministero dell’Interno.

Sea Eye 847 migranti sbarcati

Sebra proprio che il fenomeno, in lieve flessione nel 2017 ma quasi arrestatosi soltanto nel 2018 e 2019, sia in qualche maniera vicino a una nuova ascesa.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta