Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 13 mag – Severino Antinori, il ginecologo imputato a Milano per la “rapina” di ovuli a una infermiera spagnola, è stato condannato a 7 anni e 10 mesi in secondo grado.. Il fatto sarebbe avvenuto presso la clinica Matris tre anni fa.



In primo grado la condanna fu di 7 anni e 2 mesi: l’aumento di pena di 8 mesi è dovuto al riconoscimento  del reato di rapina del cellulare dell’infermiera spagnola. Il ginecologo è interdetto dalla professione medica per cinque anni e a 3.900 euro di multa. Nel processo di primo grado, il celebre ginecologo ha dichiarato di essere stato costretto ad avere un rapporto sessuale con quella ragazza. Non solo, la ragazza non solo avrebbe insistito per avere  rapporti sessuali, e anche per sottoporsi all’operazione di prelievo degli ovuli: “Io volevo mandarla via, ma lei ci ha tampinati, tornava sempre, ho detto anche alle mie segretarie di mandarla via. Siamo stati turlupinati da lei“. Quando poi c’è stata l’operazione: “era tranquilla e quando si è svegliata l’unica sua preoccupazione è che non ha trovato il telefono nella borse che, diceva, le serviva per chiamare la mamma”.

Era il 1982 quando Antinori aprì una clinica privata a Roma; nel 1986 comincia ricerche sull’iniezione intracitoplasmatica di sperma. Nel 1989 sperimenta la fecondazione in vitro anche a donne che hanno già in menopausa:nel 1994 Rossana Della Corte, 63enne, rimane incinta. Fu considerata la partoriente più anziana del mondo. Nel 1998 si interessa alla clonazione umana, considerandola una possibilità per coppie sterili di avere figli. Nel 2002 annuncia di aver usato tale metodo per indurre la gravidanza in tre donne. Nel gennaio 2003 era prevista la nascita di uno di questi bambini. Per via della privacy sui dati personali delle madri coinvolte non ci sono certezze sulla buona riuscita delle sue ricerche, e ciò non ha fatto altro che accrescere polemiche e critiche.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta