Roma, 25 gen – Matteo Berrettini ottiene un altro grande risultato e va in semifinale agli Australian Open, competizione rimasta “orfana” di Novak Djokovic, come riporta Adnkronos.

Battuto Monfils, Berrettini in semifinale

La prima prova stagionale del Grande Slam si sta rivelando ricca di soddisfazioni per Berrettini, che battendo il francese Gael Monfils (punteggio di 6-4, 6-4, 3-6, 3-6, 6-2 dopo tre ore e 49 minuti) vola alle semifinali degli Australian Open. Una gara durissima, perché il tennista italiano dovrà vedersela con Rafael Nadal, attuale numero 5 del mondo e sesta testa di serie. Lo spagnolo ha sconfitto il canadese Denis Shapovalov per 6-3, 6-4, 4-6, 3-6, 6-3. Dunque venerdì ci sarà una vera e propria rivincita della semifinale agli US Open del 2019, che Nadal vinse in tre set.

“Grande battaglia”

Berrettini è soddisfatto alla fine dell’incontro:”È stata un’altra grandissima battaglia, ed anche stavolta ce l’ho fatta. Nel terzo set pensavo di avere la partita in mano e poi mi sono ritrovato al quinto…. A quel punto ho dato davvero tutto quello che avevo, ho colpito più forte che potevo, ho chiesto al mio corpo uno sforzo supplementare. E sono felicissimo”

Poi aggiunge: “Ripeto al terzo set non ho sfruttato un paio di palle-break ed avete visto quello che è successo: il tennis è così. Anche a New York nel 2019 superai Gael e poi incontrai Rafa. Stavolta pure lui ha giocato cinque set e dovrà riposarsi, ma di certo ha molta più esperienza di me. Cosa farò domani? Starò in camera a riposare e guarderò Tsitsipas-Sinner: sono molto amico di Stefanos ma naturalmente farò il tifo per Jannik“.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta