Roma, 9 feb – Matteo Bassetti contro Andrea Crisanti, sembra quasi un duello eterno. I due virologi avevano iniziato a “beccarsi” già da fine ottobre. Ora, come riporta Adnkronos, c’è un nuovo siparietto.

Bassetti su Crisanti: “Parla di cose che non sa”

Avviene tutto nel corso del programma Un giorno da pecora, su Radio 1. Durante la trasmissione viene chiesto a Bassetti riguardo Crisanti, e la risposta è netta, addirittura inviperita: “Io non discuto con chi non stimo. Parla di cose che non sa. Quando parla di clinica di malattie infettive, quando parla di come si curano le persone, sono argomenti un po’ lontani da un bravissimo microbiologo, parassitologo e virologo. Per alcuni argomenti è meglio ascoltare chi vede i malati per mestiere e non chi non ne vede proprio o li ha visti solo all’università”.

Entrata in politica?

“Entro in politica nel 2023? Non credo. Nella vita mai dire mai, oggi direi di no. Dipende sempre dalle offerte, da cosa si va a fare. Al momento non ci penso, ci penseremo: il 2023 deve ancora arrivare. Quando finirà la pandemia continuerò a fare il mio lavoro, continuerò a fare il dottore e il professore universitario. Non avrò nessun problema ad uscire dai radar”. Insomma, porte aperte, e prevederlo non sarebbe chissà quale pronostico insensato.

Quando Matteo disse ad Andrea: “Vuoi solo prenderti i titoli dei giornali”

Come brave donnine insoddisfatte, i virologi star si prendono a schiaffetti, quasi intimiditi ma molto decisi nelle fattezze. Ad ottobre, infatti, Matteo Bassetti già aveva preso di mira Andrea Crisanti con decisa pervicacia: “Nel nostro Paese a qualcuno piace fare “al lupo al lupo per prendersi i titoloni e le prime pagine dei giornali. Ma così non facciamo il bene della gente”. Si parlava di vaccini e dello Johnson&Johnson, i cui dati, “pubblicati a luglio, dicono che c’è una risposta sostenuta e robusta per almeno 8 mesi. Dopodiché ci sono state segnalazioni che hanno evidenziato che, dopo 2 mesi, i soggetti che hanno fatto la monodose vedono una riduzione della protezione”, secondo Bassetti, che criticava l’eccessivo allarmismo di Crisanti.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta