Il Primato Nazionale mensile in edicola

uefa sorteggiRoma, 17 giu – Palline fredde, palline calde, Sepp Blatter, ex presidente della Fifa attualmente squalificato dal Comitato etico della federazione, continua a parlare e a far parlare. Ma questa volta le sue parole non possono certo essere ignorate. Blatter lancia un attacco bello e buono all’Uefa, affermando che i sorteggi da questa svolti in passato sono stati tutt’altro che limpidi. L’ex presidente della federazione internazionale di calcio ha rilasciato, durante un’intervista, le seguenti parole al quotidiano Argentino ‘La Nacion’: “Sono stato testimone diretto di sorteggi truccati nelle competizioni europee. All’Uefa mettevano le palline in frigorifero prima del sorteggio, così chi le toccava poteva sentire subito la differenza e indirizzare la pesca”.

Dopodiché, l’accusa si sposta più specificamente su Artemio Franchi, presidente Uefa dal ’73 all’83: “Solo una persona aveva questo potere in passato: Artemio Franchi. Nei sorteggi europei per club truccava gli accoppiamenti, nei Mondiali non l’ha mai fatto, neanche nel ’78”- poi prosegue in sua difesa- “ I miei sorteggi sono stati sempre corretti, due anni fa il sorteggio è stato limpido al 100%. Non ho mai toccato le palline, cosa che altri invece hanno fatto. Si possono identificare: qualcuno le riscalda o le raffredda…”. Un’accusa di non poco conto, soprattutto nel pieno della maggiore competizione europea, a cui la replica dell’Uefa non si è fatta attendere. Si legge infatti in un comunicato dell’Unione delle associazioni calcistiche europee: “L’accusa che l’Uefa in passato avrebbe truccato i sorteggi delle sue competizioni è completamente assurda e non merita nemmeno una risposta”.

Edoardo Martino

Commenta