Il Primato Nazionale mensile in edicola

Carpi, 25 gen – Sei un migrante e vuoi sedurre una donna italiana? Mastichi appena la nostra lingua ma vuoi tentare comunque l’approccio? Nessun problema, la cooperativa Leone Rosso di Carpi (originaria della Valle D’Aosta ma dedita all’accoglienza dei presunti profughi anche in Emilia) ha pensato di organizzare un bel corso accelerato che fa per voi. Vere e proprie lezioni di “approccio sessuale” per imparare, come riporta il Resto del Carlino, “tutti quelli che sono i comportamenti da tenere nel rapporto con l’altro sesso nell’ambito della cultura italiana”.
E chi sono gli insegnanti di questa particolarissima materia? Nientemeno che esperti dell’Arci coadiuvati dai mediatori culturali della cooperativa stessa. Non è, purtroppo, una semplice ipotesi delirante. E’ un progetto reale pensato ad hoc per i nuovi immigrati che prevede moduli sul razzismo, sulla Costituzione e dulcis in fundo sull’approccio sessuale verso le donne. “Le insegnanti – spiega compiaciuto Marco Gheller, responsabile della cooperativa Leone Rosso, al Resto del Carlino – due donne italiane ma di origine africana, spiegano ai ragazzi che nella cultura occidentale la donna ha gli stessi diritti e doveri dell’uomo, che quando dice ‘no’ va rispettata, che non va picchiata”.
La cooperativa in questione gestisce la gran parte dei migranti dislocati a Carpi, circa 80 persone su un totale di 120-130, e dopo aver avviato corsi di italiano nella locale parrocchia di Quartirolo ha pensato bene di insegnare ai nuovi arrivati come sedurre le donne italiane. Vi stavate ancora chiedendo come sono stati impiegati i 5 miliardi sborsati dal governo italiano, ergo soldi pubblici, per l’accoglienza? Pensavate fossero troppi? Non disperate, Arci e coop rosse sanno come sprecarli.
Alessandro Della Guglia

Sangue di Enea Ritter

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Che simpatiche carogne questi esecrabili personaggi,quanti bei soldini hanno da sperperare, tanto pagano i servi italiani , siamo ormai giunti al ridicolo , comunisti che insegnano ad africani analfabeti che le donne non si menano quando nella loro cultura tribale le uccidono pure………se non si fanno violentare ovviamente……. Dove sono le femministe e le amiche della boldrina, non sono loro a tenere i corsi??? e la lucarella e la argenta ??? non protestano???……Che delusione. Paese in crisi economica…… Sacrifici per tutti…… e i soldi li spendiamo per fare i corsi di bon ton agli africani…… Scordavo,troppa droga fa male, e gli immigrati ne spacciano molta…..

Commenta