Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 2 mag – Il “concertone” del Primo Maggio è un grande evento in occasione della festa dei lavoratori. Per questo viene organizzato dai tre sindacati confederati e tutti i partecipanti, anche e soprattutto chi non spicca per stacanovismo, ballano e cantano sentendosi portatori di messaggi buoni e giusti. Poi arriva il due di maggio e la sinfonia estatica finisce nel dimenticatoio. E cosa resta di questo festival annuale? Più diritti per i lavoratori? Qualche assunzione in più? Maggiore consapevolezza che stando alla carta costituzionale siamo una Repubblica fondata sul lavoro?



Suvvia signori, il piano chimerico è tale perché lontano dalla triste realtà. Quella ci fornisce ben altri bilanci. Uno su tutti? Ieri, al gioioso concertone, stroncato magistralmente da un brano di Elio e le Storie Tese intitolato “Complesso del primo maggio”, sono state arrestate 23 persone e denunciate altre 4. Dati “incoraggianti” solo se paragonati a quelli dello scorso anno, quando a finire in manette furono in trenta. In linea con il primo maggio 2018 però, la gran parte degli arrestati anche stavolta sono stranieri e tutti più o meno per analoghi reati.

Black Brain

Ladri e spacciatori

In sedici (quattro romani, un casertano e 10 africani, tra cittadini della Guinea, del Senegal, del Marocco, dell’Egitto e del Gambia) dovranno rispondere a vario titolo, di spaccio e di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Durante le perquisizioni, i carabinieri hanno sequestrato 38 grammi di hashish, 60 grammi di marijuana, 2,9 grammi  di eroina, 1,9 grammi  di cocaina e diversr pasticche di ecstasy.

Non solo, due minorenni sono stati arrestati mentre stavano rubando dentro un’auto parcheggiata in zona, mentre una coppia di cubani e una coppia di romeni sono finiti in manette perché sorpresi a derubare alcuni giovanni spettatori. Un senegalese 28enne, con precedenti e senza fissa dimora, è stato invece beccato a violare il divieto di dimora nel comune di Roma, dovuto a reati in materia di stupefacenti. Mentre altre tre persone sono state arrestate per furto e un’altra per ricettazione di un telefono cellulare. Una grande festa dei lavoratori? Più che altro un gran lavoro per le forze dell’ordine.

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta