Il Primato Nazionale mensile in edicola

Napoli, 5 apr – Tony Colombo, cantante neomelodico diventato celebre grazie al suo matrimonio trash con Tina Rispoli (vedova dì un boss di Secondigliano), attacca il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. “E’ un bugiardo. Non ho inventato nulla né ho voluto farmi pubblicità addosso a nessuno, ho qui tutte le carte, doveva sposarci lui”.

“Il sindaco e Napoli danneggiati dalle nozze trash”

“Vista la strumentalizzazione e il bombardamento mediatico, sono io che voglio sapere come mai nessuno si è accorto di quello che si stava montando di fronte alla casa del prefetto” ha dichiarato De Magistris dopo le polemiche scaturite dal matrimonio-show che ha bloccato il centro di Napoli. “Il sindaco e la città in questa vicenda sono la parte danneggiata e nonostante ciò siamo gli unici che stiamo rispondendo rispetto a una cosa di cui non abbiamo alcuna responsabilità perché, come ho accertato presso gli uffici, non c’era alcuna autorizzazione. Mi interrogherei sui motivi di questa ricerca spasmodica di voler trovare nella città e in chi la amministra il colpevole“.

Ma Tony Colombo non ci sta

Ma Colombo, colpito da una multa di 30mila euro per aver festeggiato fino a tarda notte dentro il Maschio Angioino, ribatte: “E’ un bugiardo. Non ho inventato nulla nè ho voluto farmi pubblicità addosso a nessuno, ho qui tutte le carte, doveva sposarci lui. Non volevo sfruttare l’immagine di Napoli, ma regalare un sogno a mia moglie. Ho qui i documenti choc che dimostrano che avevo tutte le autorizzazioni per montare il gazebo in Piazza del Plebiscito. In questi giorni siamo stati male dopo il matrimonio, mia moglie è in attesa. Dovevano essere giorni bellissimi, ma il sindaco e tutte le persone che hanno scritto non hanno fatto altro che buttarci fango addosso basandosi sul passato di mia moglie“. Insomma, De Magistris viene sconfessato persino dai cantanti neomelodici che, a Napoli, hanno ovviamente più credibilità di lui.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Mi dispiace colombo ma non sei un immigrato clandestino economico,e de Magistris non è il.sindaco dei napoletani, tu hai i permessi che ti ha rilasciato.il.sindaco ma erano validi se i giornali non si occupavano.del vostro evento. Datosichè è successo un bordello lui da buon vigliacco si rimangia quello.che ha autorizzato. E dopo.il.danno pure la beffa 30 mila di multa. Ricordatevi alle prossime elezioni chi è il.sindaco di Napoli e che persona è. ..

Commenta