miosangueCaserta, 9 dic – Dopo una lita scaturita per futili motivi, due algerini, entrambi clandestini, danno fuoco a San Felice a Cancello – nel casertano – alla compagna di uno dei due. I carabinieri, sopraggiunti dopo la segnalazione di un vicino, li hanno colti ancora intenti ad osservare la donna che ardeva viva.

Dopo una breve colluttazione, i carabinieri hanno fermato i due clandestini e spento con un lenzuolo le fiamme che divampavano sul corpo della donna, trasportata d’urgenza al Cardarelli. E’ stata ritrovata nella camera sia la bottiglia di alcool etilico che l’accendino usati per dar fuoco alla donna.  I due sono stati arrestati e condotti nella casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere

Gravi le conseguenze per la vittima: ustioni sul 60% del corpo, prognosi riservata e in pericolo di vita.

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta