Roma, 19 dic – Sei transessuale o bisex? Un voto in più. Sei maschio, bianco ed eterosessuale? Allora la tua carriera scolastica è segnata per sempre e ti conviene pure stare attento a quello che dici: le opinioni non allineate al politically correct sono punite molto severamente dai gendarmi del penisero unico. “Educazione moderna” (in lingua originale “Modern Educayshun“, col nome volutamente storpiato) è il geniale cortometraggio del regista australiano di origini indiane Neel Kolhatkar,  un lavoro che muove una dura critica alla cultura gender e alla dittatura dei diritti e dell’uguaglianza a tutti i costi.

In “Educazione Moderna” uno studente di matematica si ritrova a vivere una situazione surreale, ritrovandosi in una classe dove cultura e preparazione scolastica sono completamente banditi. Gli unici metri di giudizio sono la tolleranza nei confronti delle minoranze, mentre i sentimenti sono elevati al di sopra della razionalità. Senza dubbio una voce indipendente e fuori dal coro.

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta