Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 2 gen – Da mesi aumentano le segnalazioni sui gruppi Facebook di quartiere: al rione Esquilino, il più multietnico di Roma, i cinesi hanno la pessima abitudine di mettere ad essiccare la carne in balcone. Nelle foto che circolano si vedono pezzi di carne in bella mostra retti da mollette, messi a stendere come nulla fosse tra un paio di mutande e le magliette. Da via Turati a via Napoleone III gli utenti di gruppi come “Sei dell’Esquilino se” denunciano una situazione allarmante, visto che c’è chi giura di aver visto poi quella carne venduta “nei carrelli della spesa vicino al mercato”.
Oltre all’olezzo spesso prodotto dalla carne appena stesa c’è una grave questione di igiene, visto che alle più elementari norme igienico sanitarie evase si aggiunge la presenza di piccioni, gabbiani e animali vari che si avvicinano alla carne, con buona probabilità poi rivenduta. Nello sdegno generale gli utenti chiedono alle autorità di intervenire, alla Asl di fare i dovuti controlli.
Casi come quello dell’Esquilino sono già stati oggetto di segnalazioni in città come Prato e La Spezia, dove ad essere “pizzicati” dai vigili sono stati sempre cittadini cinesi. Anche a Roma il fenomeno sembra circoscritto ai soli immigrati, cinesi ma sembra anche africani, stando sempre alle segnalazioni dei cittadini. Insomma ci troviamo di fronte ad una nuova buona abitudine dei nostri amici allogeni, che come richiesto da Laura Boldrini ci forniscono ogni giorno l’esempio di uno stile di vita che presto sarà anche il nostro.


Davide Romano

La tua mail per essere sempre aggiornato

6 Commenti

  1. Ricapitolando……nei primi 6 anni di vita i bambini del territorio italico riceveranno un bombardamento di almeno 12 vaccini poiché l’invasione africana e orientale ha riportato virus e batteri oramai debellati , il tutto nel religioso silenzio dei miei colleghi chimico-medico-biologi , servi e schiavi di una dittatura rossa, ma le immagini di carne essiccata ci riportano al terzo mondo,al medio evo più barbaro, con pericolo di gravi infezioni microbiche….. tanto a morire saranno gli italiani per cui i piddini già esultano……liberi di morire, boldrini e grasso già festeggiano.

  2. Raffo sono pienamente d’accordo con te.
    A questo punto gli italiani facciano lo stesso con carogne poco gradite ai gialli e poi organizzare azioni “educative per gli asiatici e se i questurini o i pizzardoni hanno da ridi , rivendichiamo pure loro che un po si ma anche parecchio No!

  3. è giusto che rispettino le loro usanze. sono gli italiani che sono destinati a soccombere per loro stessa volontà. la legge della natura prevede sempre l’affermazione del più forte a scapito del più debole. evidentemente il popolo italiano merita di soccombere dal punto di vista culturale, per sua stessa scelta. poco male. evidentemente la società italiana non è in grado di affrontare la globalizzazione.
    il problema non sono gli stranieri, loro giustamente affermano le loro identità. il problema sono gli italiani. e i problemi col tempo si risolvono. mi spiace dirlo, ma se uno squilibrato aspira al suicidio, c’è poco da convincerlo che ci sono altre strade, in un modo o nell’altro, prima o poi lo farà.

Commenta