Roma, 8 lug – Sarà la volta buona che Virginia Raggi comprenderà finalmente lo stato in cui versano le strade della capitale? Difficile a credersi, visto che l’emergenza buche in tutta Roma sta mettendo a nudo tutte le (in)capacità amministrative dei Cinque Stelle, ma l’episodio in cui è incappato ieri il primo cittadino permette quantomeno di sorridere di fronte al dramma.
Impegnata nell’inaugurazione di un tratto pedonalizzato della centralissima via del Corso, la Raggi è infatti inciampata proprio in una delle tante buche che nel corso degli ultimi tempi hanno fatto capolino nelle vie di Roma. Una sorta di nemesi, che si è risolta senza particolari guai per l’incolumità fisica del sindaco.
Sfruttando (goffamente) il fuoriprogramma, la Raggi ha tentato comunque di rassicurare i concittadini: “Ci stiamo impegnando moltissimo nel rifacimento del manto stradale per eliminare le buche. Chiaramente la colmatura delle buche elimina il pericolo, ma non ripristina il manto stradale. E noi ci stiamo dedicando al rifacimento delle strade, stiamo investendo tutte le risorse che abbiamo e ne stiamo cercando nuove, dobbiamo accelerare il più possibile. Ma eviteremo interventi spot – ha concluso – che di fatto servono solamente per mettere una pezza che poi si riapre dopo qualche mese”. Ma per ora i risultati, come testimonia la piccola disavventura, non sembrano arrivare.

Commenta