Roma, 8 mar – L’Ucraina in fiamme, ma ci pensa quel genio di Carlo Cottarelli a trovare la soluzione. Del resto, quale modo migliore di conciliare l’8 marzo, festa della donna, con la geopolitica internazionale insanguinata?

Negoziati in Ucraina, la soluzione di Cottarelli: “Se ci fossero solo donne…”

Tranquilli, alla guerra in Ucraina pensa il dottor Cottarelli. In un lampo di genio, l’economista ha lanciato sulla sua pagina Twitter la soluzione per tutti i mali del conflitto presente e, a quanto pare, pure di quelli futuri. Un’illuminazione universale, quasi spirituale, dettata dal cielo e dall’irrefrenabile quotismo rosa, ma che diciamo quotismo, parliamo direttamente di monopolio, perché solo la totale presenza di donne potrebbe far sì che gli uomini Volodymyr Zelensky e Vladimir Putin possano comprendere la propria natura inferiore e arrivare a miti consigli. Oppure che i due venissero sostituiti da altre donne, giusto per tagliare direttamente la testa al toro.

Insomma, quello che altro non era se non un – goffissimo – tentativo di arruffianre in occasione della festa della donna, probabilmente è diventato il tweet dell’anno. E forse del decennio.

Un incidente dell’autorevolezza

Carlo Cottarelli è, da anni, un vero incidente dell’autorevolezza. Mediatica, culturale, ma perfino politica (qualcuno dice perfino economica, ma non sconfiniamo). Le perle dell’uomo sono diventate sempre più goffe nell’incedere della sua esperienza pubblica (come dimenticare la battutona sulla Lombardia e il Covid, all’inizio della pandemia).

Ma non è niente rispetto all’idea che qualche anno fa, prima dell’Ucraina da difendere (distinta da quella da quella offendere del Donbass, in guerra da otto anni senza che nessuno se ne sia accorto), il signor Cottarelli fosse arrivato addirittura a figurare tra i possibili presidenti del Consiglio. Non solo, era stato nominato incaricato dal presidente Sergio Mattarella. Immaginiamo cosa sarebbe stato un ipotetico governo Cottarelli. Senza nulla togliere alla mediocrità degli attuali, sia ben chiaro.

Stelio Fergola

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Secondo Cottarelli gli uomini sono tossici ed inutili.Si levi di torno per primo lui, che dovrebbe appartenere al genere maschile.
    Per quanto concerne il commento sulla mediocrità degli attuali politicanti, lo trovo un complimento dato che ci troviamo di fronte a gente con le mani sporche di migliaia di italiani morti o invalidi per i veleni obbligatori che ci hanno voluto somministrare.Sono crimini veri e propri, altro che mediocrità

Commenta