Roma, 31 ott – Donald Trump potrebbe tornare su Twitter, dopo essere stato “liberato” dal nuovo proprietario Elon Musk. Inevitabile ragionare sul prossimo appuntamento in scaletta: le elezioni di medio termine statunitensi, in programma per l’8 novembre. Un voto che paventa di essere di importanza cruciale, molto più che in altre occasioni, per le numerose guerre interne al partito repubblicano (tra “trumpiani” e “tradizionalisti”, se vogliamo chiamarli), oltre che per la stessa tenuta dell’attuale politica del presidente Joe Biden.

Trump di nuovo su Twitter?

Come riporta il Quotidiano Nazionale, Trump potrebbe addirittura cinguettare nella giornata di oggi. Nel frattempo, l’ex-presidente si è limitato nei giorni scorsi ad esprimere soddisfazione per il passaggio della piattaforma nelle mani di Musk, sul suo social network Truth: “Sono molto felice che Twitter sia ora in buone mani e che non sarà più gestito da folli e maniaci della sinistra radicale che odiano veramente il nostro Paese”. Tuttavia, per ora non c’è alcuna conferma ufficiale. L’account di Trump, al momento, risulta ancora sospeso.

Le elezioni di medio termine

La domanda, oltre quella centrale (“tornerà Trump su twitter?”) riguarda il possibile ruolo che potrebbe avere questa svolta nelle elezioni di medio termine statunitensi in programma l’8 novembre. Beninteso che i social possono fare tanto in termini di campagna elettorale (come peraltro dimostrato dall’elezione del tycoon nel 2016, spinta moltissimo dal web e dalle piattaforme in questione), ovviamente non costituiscono l’unica voce in grado di influenzare positivamente o negativamente un voto, né – probabilmente – la più importante. Secondo gli ultimi sondaggi, pubblicati anche su Agenzia Nova, i repubblicani potrebbero vincere agilmente già ora per controllare la Camera del Congresso, mentre sul Senato la questione sarebbe decisamente più complessa. Insomma in “casa Trump” sarebbe stupido non valutare nemmeno una “spinta” di un eventuale ritorno su Twitter. D’altro canto, il tempo non è moltissimo: una settimana abbondante, sebbene quella più “calda” potrebbe non dare la visibilità necessaria.

Stelio Fergola

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta