Reggio Emilia, 26 nov – Voler stoppare il commercio abusivo per rispetto dei tanti commercianti in regola della zona: è questa la terribile “colpa” delle forze dell’ordine di Reggio Emilia che ha causato una rivolta da parte di una trentina di immigrati che ha tenuto in scacco corso Garibaldi per quasi un’ora. Il bilancio è di due agenti leggermente contusi e la fuga degli abusivi. Che tuttavia, qualche ora dopo, hanno ripreso la loro attività illegale in altre parti della città.

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta