Roma, 2 dic – È Tel Aviv la città più cara al mondo, secondo il Rapporto 2021 del Worldwide Cost of Living Index del gruppo Economist riportato dall’Ansa.

Tel Aviv in testa, per la prima volta

Tel Aviv è la città più costosa del mondo, e lo è per la prima volta nella storia. In precedenza quinta, la città israeliana ha superato Parigi e Singapore, entrambe al secondo posto. “La crescita di Tel Aviv riflette principalmente l’impennata della sua valuta e gli aumenti dei prezzi per circa un decimo delle merci in città, trainate dai generi alimentari e dai trasporti, in valuta locale”, si legge nel Rapporto.

Inoltre, “anche i prezzi degli immobili (non inclusi nel calcolo dell’indice), sono aumentati soprattutto nelle zone residenziali”. In caduta libera Roma, protagonista di una “discesa”, che l’ha fatta passare dal 32esimo posto al 48esimo con “un calo particolarmente marcato nel suo paniere della spesa e nelle categorie di abbigliamento”.

Teheran dal 79esimo al 29esimo posto

Chi stupisce tutti è Teheran, che passa dal 79esimo al 29esimo posto secondo il Rapporto, un risultato notevole considerando che  “la riproposizione delle sanzioni statunitensi all’Iran ha portato a continue carenze di merci e aumento prezzi di importazione”.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Il governo centrale da tantissimi decenni ha sfruttato, quasi ucciso Roma. E il nord faceva orecchie da mercante, saccheggiando grazie ad insensate deleghe, appropriati “vulnus”, oppure concludendo che Roma (sic!) era ladrona! La Roma vera è sempre troppo lontana dai confini reali. Non a caso vien giù tutto, corsi e ricorsi storici.

Commenta