Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 4 apr – “In Sudafrica politiche razziali, omicidi nelle fattorie ed espropri di proprietà senza compensazioni”. L’eurodeputato leghista Danilo Oscar Lancini, che lo scorso mese ha svolto una missione in Sudafrica, alla quale ha partecipato anche Il Primato Nazionale, ha presentato un’interrogazione alla Commissione europea sulla drammatica situazione che stanno vivendo i bianchi nella nazione africana.

“Dal 1994 le politiche governative dell’Anc sono state caratterizzate dalla discriminazione razziale sotto le mentite spoglie del potere economico dei neri: attacchi brutali contro gli agricoltori e proposte di espropriazione di proprietà senza compensazione”, si legge nell’interrogazione. Eppure, scrive Lancini “il Sudafrica riceve aiuti e finanziamenti dall’Ue. L’eurodeputato leghista chiede allora “qual è l’opinione della Commissione in merito alla legislazione sul lavoro che discrimina apertamente i bianchi sudafricani; sull’ANC e il Parlamento sudafricano che sostengono l’espropriazione di terreni senza compensazioni; sulla la proposta dell’ANC di nazionalizzare la Reserve Bank; sul fatto che la proposta di Expropriation Bill preveda la possibilità di espropriare qualsiasi proprietà, non solo i terreni”.

Lancini domanda poi alla Commissione “quali passi intende compiere per affrontare le brutali torture e l’omicidio degli agricoltori sudafricani, che vengono colpiti in modo sproporzionato con un tasso di 133 omicidi ogni 100.000, mentre il tasso medio di omicidi in Sudafrica è di 36 su 100.000″. Nell’interrogazione presentata, Lancini chiede infine: “La Commissione intende informare gli investitori dell’UE dell’impatto che l’esproprio delle proprietà e la nazionalizzazione della Reserve Bank avranno su di loro e intende al contempo smettere di finanziare uno Stato che attua questo tipo di politiche? Se no, come mai?”.

Alessandro Della Guglia

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta