Roma, 14 feb – Una donna di 53 anni si diploma, lavorando e studiando nello stesso istituto. Accade a Modena, come reso noto da Tgcom24.

Doppio ruolo: così il diploma ottenuto dalla donna di 53 anni

Due vite diverse, quelle di Anna Accetta. Così si chiama la donna che all’Istituto Barozzi di Modena, nel luglio 2021, ha completato il suo percorso di studi grazie ai corsi serali. La Gazzetta locale ha raccontato la sua storia di riscatto. Il riscatto di una signora trasferitasi da Napoli con la famiglia a Montreal, dove era nata, per non perdere la cittadinanza. Per farlo, aveva dovuto interrompere gli stud, che in Canada non ripresero perché l’allora ragazza, appena arrivata, aveva iniziato a lavorare non potendo così conseguire il diploma.

Il ritorno in Italia e il “doppio lavoro”

La donna è tornata poi in Italia, dapprima in Campania e poi, dopo il suo matrimonio, a Modena. Per alcuni anni, ha fatto la cuoca all’Istituto Sacro Cuore, per poi fare domanda come collaboratrice scolastica: infine, l’approdo all’Istituto Barozzi. Un collega l’ha motivata, nel settembre 2019, a terminare gli studi. Un finale burrascoso: dopo qualche mese in presenza, il covid la conduce alla Dad. Ma questo non l’ha fermata, portandola a completare il percorso.

Due ruoli diversi, quindi, per Anna, che a distanza di poche ore passava da collaboratrice a studentessa nell’arco della medesima giornata. La donna ha raccontato la sua esperienza così: “Stando tra i banchi si capisce cosa provano i ragazzi, e il fatto di avvicinarsi a loro ti consente di comprendere il loro stato d’animo, ho cercato di aiutarli in tutti i sensi, non sono stata solo una compagna di banco, li ho confortati e li ho coccolati, ero la più vecchia. Ero un’ancora per loro, li sento ancora, ma mi sento molto vicina anche ai professori più giovani”.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta