Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 11 apr – Jimmy Page, il leggendario chitarrista dei Led Zeppelin nonostante l’età “avanzata” è molto attivo su Instagram, e aggiorna  quotidianamente il suo profilo con nuove foto e memorabilia.




A finire nell’occhio del ciclone però per l'”incauto” Page è una foto che egli stesso ha condiviso sul suo profilo qualche giorno fa, ovvero un’immagine del 1977 di un concerto tenutosi al Chicago Stadium al momento della “massima espansione” degli Zep, quello del tour di The song remains the same.  

“In questo giorno del 1977 ho suonato al Chicago Stadium con i Led Zeppelin. Aprivamo il set del tour del 1977 con The Song Remains The Same. L’immagine è iconica e molto bella ma ha un particolare “scorretto”: Page è ritratto in ginocchio sul palco, con l’iconica chitarra a tracolla. Ma non finisce qui: sopra le corvine chiome che lo hanno reso (tra le altre cose) un personaggio molto ambito dalle groupie Page indossava un cappello da ufficiale della marina tedesca, dell’epoca del Nazismo, in testa.

Sorprendentemente, però, i fan non sembrano poi essersi scandalizzati più di tanto. Per qualcuno che si definisce “offeso” dal fatto che il mitico chitarrista, creatore insieme a Plant di Stairway to heaven, abbia deciso di condividere proprio oggi una foto così “controversa”, qualcun’altro fa notare che il copricapo é, in effetti, una riproduzione di quello che portavano i piloti della nave da guerra tedesca Graf Zeppelinquindi un richiamo al nome della sua band. Altri fanno notare che, all’epoca, il diktat del politicamente corretto era molto meno seguito. Alcuni, infine, fanno notare come Lemmy Kilmister dei Motorhead abbia sempre collezionato oggetti e memorabilia del Nazismo, che spesso facevano bella mostra assieme a lui sul palco, e nessuno ha mai battuto ciglio.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta