Roma, 27 gen – Una mamma fa riattivare al figlio autistico il green pass. Ma la modalità è piuttosto avventurosa, come riportato da Tgcom24: scalare la torre di una miniera.

Mamma si arrampica per aiutare il figlio autistico

Il fatto avviene a Garovanno, in provincia di Grosseto: nello specifico, sulla torre di una miniera, che la mamma ha letteralmente scalato per riattivare il green pass del figlio autiscito, che aveva in passato contratto il Covid ed era guarito. Simona Vasile, così si chiama la donna, stava tentando disperatamente, e da dodici giorni, di contattare le autorità per ricevere il documento, ma senza risultati. “Era l’unico modo per ottenere un mio diritto”, ha dichiarato, in collegamento con Mattino Cinque News.

“Non avevo scelta”: e scatta la denuncia per procurato allarme

La mamma che aiuta il figlio autistico, però, precisa bene i dettagli che l’hanno portata al gesto: “Mi sono dovuta scontrare con il sistema. I problemi informatici possono capitare, ma trovo grottesco che non ci sia qualcuno a cui rivolgersi per chiedere aiuto”. Ma la protesta ha funzionato: la donna, in sole quattro ore, ha finalmente ottenuto il certificato. Ora, però, è stata denunciata per procurato allarme. Ma la signora non si scompone e afferma: “È un atto dovuto perché ho bloccato tutto”.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta