Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 6 giu -. L’amichevole Israele-Argentina, in programma sabato a Gerusalemme, è stata annullata. Lionel Messi, il capitano della nazionale albiceleste, si sarebbe rifiutato di giocare. A confermare la cancellazione della partita è stata l’Ambasciata israeliana che si “rammarica di comunicare la sospensione della partita tra Israele e Argentina”, come si legge in una nota in cui si fa riferimento a “minacce e provocazioni” contro il capitano dell’Argentina Messi.
Secondo il ministro degli Esteri argentino Jorge Faurie, contrario a disputare l’incontro non era soltanto il fenomeno del Barcellona. Anche gli altri giocatori dell’albiceleste erano riluttanti a recarsi in Israele, così come il ct Jorge Sampaoli che ha dichiarato che avrebbe preferito rimanere a Barcellona per ultimare i preparativi in vista dei Mondiali. Intanto, durante una conferenza stampa nella quale campeggiava un maxi poster con la foto di Leo Messi e la bandiera dell’Argentina accanto a quella della Palestina, il generale palestinese Jibril Rajoub ha ringraziato Messi: “Fatto la cosa giusta”.
Si tratta senza dubbio di un successo, almeno dal punto di vista mediatico, da parte dei palestinesi. Con Tel Aviv costretta a prendere atto della riluttanza manifestata dai giocatori argentini. Resta però un giallo sulle motivazioni reali. Mentre per il generale Rajoub i giocatori della seleccion hanno “seguito la loro coscienza”, secondo il ministro della difesa israeliano Avigdor Lieberman “è’ una vergogna che le star del calcio argentino abbiano ceduto alle pressioni degli odiatori di Israele il cui unico obiettivo è quello di danneggiare il diritto di Israele alla sua difesa e di provocare la sua distruzione”.
Eugenio Palazzini



Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Dopo che i sionisti hanno aperto la stagione della caccia kosher, cosa si aspettavano dal resto del mondo, elogi, applausi??
    Con il loro agire riescono nell’unica cosa in cui sono buoni: cacciarsi in un vicolo cieco (o ghetto), psichico prima ancora che fisico.
    Ma quando vi svegliate???

Commenta