Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 26 lug – E’ in corso un nuovo maxi blitz della polizia alla Stazione Centrale di Milano, ancora invasa da immigrati e spacciatori. Gli agenti stanno intervenendo soprattutto in Piazza Duca d’Aosta per controllare decine di stranieri e di persone che bivaccano. L’operazione di polizia in corso è un blitz interforze che vede la partecipazione di polizia e carabinieri per contrastare la criminalità che imperversa da tempo sul posto, a prescindere dai controlli generalizzati alle persone presenti. Il dispositivo delle forze dell’ordine ha bloccato le vie limitrofe della stazione Centrale, le metropolitane (con lacollaborazione di Atm) e la stazione Centrale di Milano dove agenti della Polfer hanno chiuso i cancelli facendo entrare solo i turisti in partenza.

Sangue di Enea Ritter

All’arrivo degli agenti in piazza Duca d’Aosta molti hanno tentato di scappare ma sono stati bloccati nelle vie limitrofe. La tensione è particolarmente alta dopo l’accoltellamento di un poliziotto da parte di un clandestino della Guinea, il 31enne Momodou Saidou Diallo avvenuto lo scorso 17 luglio. Come specificato da una nota della Questura: “Per le esigenze di ordine e sicurezza pubblica, sono impiegati equipaggi dei reparti mobili e dell’Arma dei carabinieri. Il dirigente del compartimento della polizia ferroviaria per la Lombardia provvede agli stessi controlli all’interno della stazione. Interessati anche la polizia locale di Milano, il servizio sanitario del 118 e l’Atm. Il servizio prevede controlli in piazza Duca d’Aosta, via Vittor Pisani, piazza Luigi di Savoia e piazza IV Novembre”.
Le ingenti forze di polizia impiegate rivelano chiaramente che alla Stazione Centrale di Milano e nelle zone circostanti c’è un problema sicurezza affatto trascurabile, che non si limita a qualche sporadico spacciatore.

Black Brain

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta