Roma, 7 nov – La macabra collezione dei morti sul lavoro si allarga a Piacenza, dove una donna è rimasta vittima di un tragico incidente.

Morti sul lavoro, a Piacenza donna schiacciata in una vetriera

Come riporta Tgcom24, i morti sul lavoro nel 2022 si allungano ad un tragico episodio avvenuto a Piacenza. Per meglio dire in provincia, per la precisione a Borgonovo. Lì una donna di 50 anni, Nicoletta Paladini, è morta. Sebbene la dinamica sia ancora al vaglio degli investigatori, la ricostruzione sembra abbastanza plausibile. Verso le 3 di notte, la Paladini è rimasta incastrata e schiacciata tra un nastro trasportatore e un macchinario destinato a portare bancali. Il decesso è avvenuto immediatamente. L’autopsia, che si svolgerà nelle prossime ore, chiarirà meglio i dettagli dell’incidente.

Nel 2022 è stata una carneficina

Il 2022 dei morti sul lavoro è stata una carneficina ben prima dell’incidente di Piacenza. Si parla di quasi tre vittime al giorno, “secondo i dati Inail diffusi dall’Anmil a Fiume Veneto, in provincia di Pordenone, in occasione della Giornata nazionale per le vittime degli incidenti sul lavoro. Se da un lato calano le vittime, dall’altro aumentano gli infortuni, che da gennaio ad agosto sono stati 484.561, ovvero 2.019 al giorno, in aumento del 38,7% rispetto ai 349.449 dei primi otto mesi del 2021”. Insomma, il dramma dei decessi sul lavoro sembra non avere mai fine.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Tra l’ altro, tra le tre e le quattro di notte è un orario davvero ipercritico per chiunque. Era un attività obbligatoria da far svolgere a quell’ ora ?!?! Robe da pazzi.

Commenta