Il Primato Nazionale mensile in edicola

Alcañiz (Spagna), 23 set – Ipoteca sul titolo 2018? Dopo tre turni di digiuno, Marc Marquez e la sua Honda la spuntano in una gara in cui, dopo prove libere e qualifiche, le Ducati sembravano avere lo strapotere.
Iniziamo dal semaforo verde: Jorge Lorenzo, aggiudicatosi la pole, parte primo e perde subito la posizione, caduto alla prima curva viene costretto al ritiro. È quindi dovere di Andrea Dovizioso combattere per prendersi questa manche, una battaglia durata dal primo all’ultimo giro con continui sorpassi che hanno fomentato il pubblico degli spalti, conclusa con bandiera bianca per il pilota Ducati.
Sorpresa della giornata sono le due Suzuki ufficiali di Iannone e Rins, che conquistano rispettivamente la 3° e 4° posizione. Un misero 8° posto per Rossi che, pur combattendo con le unghie e con i denti, ha una Yamaha ancora completamente impreparata per avvicinarsi alle teste di serie del campionato.
Rimangono dunque una Ducati come moto da battere quanto a potenza e velocità e una Honda troppo agile nel misto, che vince sulla prima per le innate qualità del proprio top rider.
L’ordine di arrivo
1. Marquez
2. Dovizioso
3. Iannone
4. Rins
5. Pedrosa
6. A.Espargaro
7. Petrucci
8. Rossi
9. Miller
10. Viñales
La classifica generale
1. Marquez 246 punti
2. Dovizioso 174
3. Rossi 159
4. Lorenzo 130
5. Viñales 130
Tommaso Ceccarelli

Commenta