Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 24 lug – Una vacanza da Re Giorgio. Napolitano ha optato per una rilassante estate in Toscana con la moglie Clio. Il 94enne ex presidente della Repubblica, alloggerà per 45 giorni dalle parti di Marina di Cecina e avrà 4 agenti di scorta al seguito. Pagati, ovviamente, con i soldi dei cittadini italiani. Due poliziotti a testa, uno per Napolitano e uno per la consorte, che faranno anche da autisti ai due signori, come da richiesta della Questura di Livorno. Era necessario? Re Giorgio e la moglie hanno fatto presente che avranno in questo periodo di vacanza alcuni impegni differenti e di conseguenza si è optato per altre 4 persone di scorta, con Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza che si spartiranno i compiti. Un totale insomma di otto uomini delle forze dell’ordine.

I sindacati di Polizia non ci stanno

Il sindacato autonomo di Polizia, come riportato da Il Giornale, non concorda però con questa scelta: “Quattro agenti di scorta – dice il segretario generale del Sap, Stefano Paoloni – per Giorgio Napolitano e per sua moglie. Due ciascuno, in modo tale da potersi spostare per le proprie esigenze. Intanto i colleghi sono costretti a turni sfiancanti e mal retribuiti. L’apparato della sicurezza è al collasso per i tagli dissennati applicati dai precedenti esecutivi, e spacciati per razionalizzazione”. Poi Paoloni precisa: “Non abbiamo vestiario, non abbiamo uomini e non abbiamo mezzi. Livorno risente poi particolarmente di queste difficoltà. Sono pochi gli uomini addetti al controllo del territorio per la repressione dei reati. È inammissibile assegnarne ben quattro per le vacanze di Napolitano e consorte. Andrebbero riviste le scorte, razionalizzare in tal senso. E nel frattempo Napolitano potrebbe scegliere di fare vacanze meno impegnative”.

Dello stesso avviso il segretario provinciale generale dell’Fsp Polizia di Livorno, Pasquale Sannuto: “Lamentiamo, così come è successo negli ultimi anni, il mancato invio di personale aggregato per la stagione estiva cosa che, invece, avviene regolarmente per le altre località balneari. Problematica – spiega – acuita maggiormente dalla presenza del Presidente emerito Napolitano e consorte, che hanno tolto altro personale al territorio”.

Alessandro Della Guglia

5 Commenti

  1. Perché ha la scorta ? E’ stato minacciato ? Da chi ? E ‘a mugghiera ?
    Falcone e Borsellino avevano la scorta ……
    Prendano un taxi e se lo paghino lui e lei ….
    Lei poi ha impegni ? shopping ?

  2. Napolitano è quello che insisteva per intervenire in Libia e anche i nostri militari hanno bombardato le forze di Gheddafi:cio’ che ha fatto è contro la nostra costituzione che ripudia la guerra di aggressione.Ed oggi la Libia è alla fame ed in mano anche a terroristi e ci invia migliaia di clandestini!!
    Il Presidente della massoneria democratica d’Italia, maestro Giole Magaldi nel suo libro “Massoni; società a responsabilòtà limitata” già anni fà ha affermato che Napolitano faceva parte di una loggia oligarchica straniera e non è stato accusato di diffamazione dall’ ex comunista.Insomma avevamo un presidente che complottava con poteri occulti stranieri e non è stato tolto dalla presidenza per il reato di alto tradimento ed oggi si gode le sue lunghe vacanze da vip a spese nostre. Un vero schifo

Commenta