Mosca, 14 mag – A Sologubovka, piccola località a 80 km da San Pietroburgo, riposano le spoglie di 75mila soldati tedeschi caduti durante l’Operazione Barbarossa. Un prete della Chiesa Ortodossa custodisce da anni il cimitero tedesco e spiega a RT la ragione del suo impegno.

Ogni soldato merita una sepoltura – dice – anche se c’era chi non comprendeva il problema etico: non c’è ragione di far guerra alle spoglie, perché la tragedia del conflitto armato supera le differenze ideologiche”.

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Questa si ch’é si chiama CIVILTÀ. In tutti sensi.Mi inchino davanti a questo sacerdote ortodosso,veramente cristiano.

Commenta