Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 1 feb – Non c’è pace per Matteo Salvini. E’ da poco che la rediviva Laura Boldrini (ora appartenente a Futura, lista “femminista e progressista” per le europee) lo ha definito in tv un “coniglio” che scappa di fronte alle proprie responsabilità: e già rispunta Padre Zanotelli. Il missionario, arzillo ottantenne, sembra avere più testa per i politici nostrani che cuore per i suoi poverelli.
E’ di ieri un’intervista rilasciata a La Presse in cui dice di noi italiani: “Saremo giudicati come i nazisti davanti ai tribunali internazionali per crimini contro l’umanità”.
Il riferimento, ça va sans dire, è al trattamento che il governo gialloverde sta riservando agli immigrati che giungono in Italia illegalmente con lo “scudo” delle Ong.

E a proposito del caso che sta tenendo banco questi giorni, quello della nave Diciotti che vede come unico responsabile il leader della Lega, il prete continua: “Spero che Salvini vada a processo. È assurdo che un ministro e vicepremier sia sopra le leggi. Giocare sulla vita della povera gente per ottenere risposte dall’Europa è immorale”. Perchè per il buon Zanotelli ci sono leggi e leggi – e gli immigrati irregolari non sono tenuti a rispettarli.

Dal canto suo, Matteo Salvini non si è lasciato sfuggire l’occasione “social” per rispondere al missionario esprimendo un inusitato “senso cristiano”: il vicepremier ha infatti condiviso su Twitter la foto di Zanotelli accompagnata da un virgolettato delle sue dichiarazioni. E ha così commentato: “Dopo avermi definito razzista, “genio malefico”, criminale (e altri complimenti), questo prete sostiene che dovrebbero processarmi non solo per Diciotti ma anche per la Sea Watch. Olé! P.s.: ma mi chiedo, un uomo di chiesa può essere sempre così pieno di risentimento e di odio?

Ilaria Paoletti

5 Commenti

  1. Eccoli gli anti italiani, razzisti,vigliacchi senza dignità, deiezioni umane,pseudo umanoidi, xenofobi ed ignobili………. Sono peggio della fecciaglia negroide che proteggono,offendono impunemente protetti da magistrati sinistri,tutelati da una stampa serva e comunistoide,si permettono di trattare gli italiani come sudditi da spremere………sono parassiti nullafacenti che vogliono distruggere il tessuto sociale italiano, forse ci sono già ampiamente riusciti………..gli auguro sentitamente un felice viaggio in Africa, sia al sinistro che alla sinistra………fisiologicamente li vedo in ottima salute, auguri vivissimi.

  2. Beh a dare un occhiata all articolo e ai commenti un bel covo di suprematisti fasci. Tranquilli. Vi mettiamo in lista. Nomi e cognomi

  3. Noto con piacere che ogni tanto qualche miserabile latrina vivente comunistoide legge gli articoli del primato………. Benissimo………. minacce, vigliaccheria e codardia sono ben note tra i cessi comunisti……….a Catania vi aspettiamo a braccia aperte.