Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 giu – In seguito alla Giornata mondiale del rifugiato di ieri, che ha ricevuto anche l’endorsement di Papa Francesco, la Cgil ha indetto un’iniziativa di protesta nei confronti del decreto sicurezza che vede coinvolti balconi e coperte termiche. Dopo Milano e Parma adesso è la volta di Palermo.

Cgil anti Salvini

Sui balconi della Cgil palermitana sono, infatti, comparse coperte termiche stese, come quelle usate per riscaldare gli immigrati appena sbarcati, per dire “no” alla chiusura dei porti che è la parabola fondante della politica salviniana. L’iniziativa del sindacato denominata #IoAccolgo è così giunta anche nella città del sindaco anti salviniano per eccellenza, Leoluca Orlando. Un’altra battaglia della Cgil, dopo quella per l’utero in affitto, che niente ha a che fare col suo principale obiettivo – il benessere dei lavoratori.

La campagna #IoAccolgo

Proprio qui, sulla sede della Camera del Lavoro in via Meli una decina di coperte dorate dello stesso tipo di quelle usate per evitare l’ipotermia durante i soccorsi in mare sono state appese ai balconi per aderire alla campagna #IoAccolgo.  “L’umanità venga rimessa al centro per sconfiggere l’odio, il razzismo e l’intolleranza, che non possono trovare spazio in una società civile e democratica” dichiara il portavoce della Cgil palermitana, in questo senso del tutto conforme ai diktat buonisti del sindaco Orlando. “Il cambiamento delle politiche per l’immigrazione” e invita anche la cittadinanza a farsi parte di quest “mobilitazione contro i muri e i porti chiusi“. “Soccorrere e salvare i rifugiati e i richiedenti asilo e assicurare la protezione internazionale deve esse la priorità per ogni Paese civile” ribadisce la Cgil.

Ilaria Paoletti

4 Commenti

  1. Quindi per completare questa bella iniziativa tutti gli iscritti al sindacato si porteranno a casa un bel nigeriano di 90 kg?

  2. DA OPERAIO SONO LETTERALMENTE SCHIFATO ……..
    ADESSO, DOPO ANNI DI PROMESSE E PRESE DI CULO, CI METTONO IN UN ANGOLO RECLUTANDO MANODOPERA AFRICANA A BASSO COSTO.
    DA OGGI UN RAZZISTA IN PIÙ…..GRAZIE AI “CATTOMAFIOSI” .

Commenta