Roma, 6 gen – Avreste mai immaginato un pesce rosso alla guida di un’automobile? Eppure un esperimento in Israele, riportato oggi dall’Ansa, ha messo in piedi esattamente una situazione simile.

Un pesce rosso alla guida di un veicolo

Un pesce rosso che guida, già. Sembrerebbe una follia, ma un video di ciò che è stato girato in Israele all’Università all’Università Ben Gurion del Negev ne prova la realtà. Il pesce rosso è stato infatti “addestrato” alla guida del suo acquario “a quattro ruote”. Come? Toccando con il muso il vetro, per indicare la direzione. Il risultato ha mostrato che il pesce rosso ha la capacità di orientarsi ovunque, anche in ambienti diversi dal proprio habitat.

Per Shachar Givon, ricercatore della facoltà di Scienze naturali dell’ateneo, la ricerca “indica che la capacità di navigazione è universale e non specifica in base all’ambiente”. E aggiunge: “In secondo luogo, lo studio dimostra che il pesce rosso ha la capacità cognitiva per imparare un compito complesso in un ambiente completamente diverso da quello in cui si è evoluto. Magari con qualche difficoltà iniziale, come per chiunque impari ad andare in bicicletta o a guidare un’automobile”.

Scuola guida per pesci

Il pesce rosso alla guida dello speciale veicolo è stato dunque “provato” ed “esaminato”. Esattamente come a scuola guida. La “macchina” era praticamente una vaschetta piena d’acqua, montata su un carrellino a quattro ruote. Una telecamera ha permesso di riprendere i movimenti del pesciolino, che sono stati poi utilizzati da un software per muovere la “vaschetta automobile  avanti, indietro, a destra o a sinistra.

Si dirà: potrebbero essere stati movimenti casuali. Ovviamente, i ricercatori hanno ben pensato di verificare anche quello: di fronte all’acquario, infatti, hanno posizionato un target colorato, in modo da attrarre la vista del pesciolino. Ogni volta che lo raggiungeva, lo ricompnesavan o con del cibo. Dopo qualche giorno di “lezioni”, l’animale ha imparato a guidare lo strano veicolo verso il bersaglio, senza venire confuso o aggiustando la traiettoria.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. Stiamo diventando dei pesci rossi chiusi nella vasca, a partire dagli studenti in DAD, che stanno un po’ alla volta abituando a vedere il mondo esterno attraverso lo schermo di un PC o di uno smart.

Commenta