Roma, 26 ott – Phil Collins si “gode il tour con i Genesis”, mentre l’ex-moglie punta alla sua villa dal valore di 40 milioni di dollari. E, non contenta, si lascia andare pure ad affermazioni pubbliche umilianti per il cantante.



Phil Collins, l’ex moglie e gli attacchi personali

Si chiama Orianne Bates, ed è la terza ex moglie di Phil Collins. La donna, come riporta Tgcom24, è “sul piede di guerra”, dal momento che i suoi legali “hanno infatti rivendicato metà della lussuosa villa di Miami, dal valore di 40 milioni di dollari. L’ex signora Collins lo ha inoltre accusato di essere un ubriacone, dipendente dagli antidolorifici e con una pessima igiene personale.” I dettagli di questo ultimo particolare superano poi ampiamente il grottesco: “La puzza era diventata così forte da farlo vivere come un eremita, rifiutando qualsiasi contatto umano”.

L’umiliazione gratuita di Collins

La scarsa igiene personale di Collins sarebbe stato uno dei “fattori che l’hanno quindi costretta a prendere le distanze da lui e mettere definitavemente una pietra sopra il loro rapporto” secondo quanto riporta ancora Tgcom.

La Bates non si è accontentata di accusare l’ex marito di non lavarsi, ma è andata oltre, raccontando presunti dettagli su dipendenze da antidolorifici e impotenza sessuale: “A quanto dichiara la donna nelle carte bollate a partire dal 2017 Collins iniziò a bere in modo massiccio e ad abusare degli antidolorifici, cadendo in un pericoloso vortice di alcolismo e dipendenza. A questo si accompagnò anche un peggioramento della sua igiene personale, che lo portò a non farsi la doccia e non lavarsi i denti per mesi. L’ex moglie lo ha inoltre descritto come “depresso, aggressivo e incapace di fare sesso”.”

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta