Roma, 21 dic – Cento milioni di plusvalenze sotto osservazione, e gli interessati sono Inter e Lega Calcio. L’indagine della Guardia di finanza viene pubblicata oggi da Rainews.

Plusvalenze, Inter e Lega perquisite

Ancora plusvalenze, ma questa volta gli interessati – e perquisiti – sono l’Inter e la Lega Caldio, nelle loro rispettive sedi. L’inchiesta a carico di ignoti della procura di Milano vede protagonista la Guardia di finanza che ha effettuato dei blitz presso il club nerazzurro e la massima organizzazione calcistica nazionale. Gli accertamenti riguardano presunte plusvalenze di 100 milioni di euro, relative alle annualità 2017/18 e 2018/19. Esse riguardano la cessione di una decina di giocatori di fascia medio-bassa, e alcuni di essi provengono anche delle squadre giovanili. L’ipotesi di reato è di false comunicazioni sociali.

I due pm milanesi, Giovanna Cavalleri e Giovanni Polizzi, assieme al procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, attualmente detengono il fascicolo sulle presunte irregolarità nei bilanci dell’Inter. Analizzati anche i conti del Milan, ma da quanto è stato riferito non sono emerse stranezze. L’indagine milanese segue così quella di Torino che riguarda la Juventus.

Cosa dice la Procura

Così si legge nel comunicato firmato dal procuratore Riccardo Targetti: “Le attività in corso sono dirette ad acquisire documentazione relativa alle cessioni da parte dell’Inter dei diritti pluriennali sulle prestazioni di taluni calciatori relativamente agli esercizi 2017/2018 e 2018/2019 al fine di verificare la regolarità della contabilizzazione delle relative plusvalenze”.

Il presunto sistema fraudolento riguarderebbe la generazione di plusvalenze con la cessione di giocatori che potrebbero essere stati “sopravvalutati” nelle operazioni di mercato tra Inter e altre squadre. La Procura, che sta ancora analizzando e verificando i fatti, ritiene infatti che le plusvalenze oggetto di indagine potrebbero essere servite per ingrassare i conti della società negli anni 2017/2018 e 2018/2019. Se i costi dei giocatori vengono ammortizzati su vasri anni le plusvalenze vengono iscritte nel singolo anno e incidono sui ricavi del bilancio.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta