Potenza, 5 set – Un nuovo episodio rischiava di scuotere l’Italia, dopo la terribile vicenda del doppio stupro di Rimini. Tentata violenza sessuale: è con questa accusa che un 20enne della Guinea, richiedente asilo e ospite presso un centro d’accoglienza del capoluogo lucano, è stato arrestato stamani dalla Polizia.

I fatti risalgono a questa mattina quando, intorno alle 8.30, il giovane ha preso di mira una donna che stava rientrando a casa nel centro storico della città. Prima l’ha aggredita nell’androne del palazzo, per poi bloccarla fra parete e porta d’ingresso e iniziare a palpeggiarla sotto la camicia. Attirati dalle grida della vittima, sono accordi alcuni passanti che hanno bloccato l’uomo e allertato le forze dell’ordine.

Giunta una volante sul posto, il richiedente asilo – che aveva già i pantaloni abbassati – è stato subito ammanettato e portato in Questura. Interrogato dal magistrato di turno, questi ha subito disposto la sua carcerazione presso la casa circondariale di Potenza.

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta