Il Primato Nazionale mensile in edicola

Milano, 4 feb – “Non si affitta a razzisti/leghisti e filofascisti, maniaci delle pulizie/accumulatori di sporcizia, tossici all’ultimo stadio”. Il razzismo degli antirazzisti è qualcosa di apparentemente comico e al contempo antinomico, peccato che si confermi sempre, quasi fosse una sentenza già scritta. Se poi viene alla luce in modo così pagliaccesco acquista quel sapore di sciocchezza contraddittoria, che si presta facilmente a commenti sarcastici. Non fosse che certi cortocircuiti, per chi si fregia di galloni con su scritto tolleranza, risultano talmente avvilenti da palesare tutta l’idiozia di chi li partorisce.

Dunque non stupisce più di tanto che a Milano, oltre a quello sopra citato, alcuni fenomeni da baraccone abbiano inserito online annunci di questo calibro: “Non si affitta a chi pensa che la famiglia sia solo quella tradizionale” o a chi “crede che Salvini sia una persona degna di rispetto”. Nel mirino del razzismo antirazzista sono finiti quindi anche cattolici qualunque, o semplici cittadini che credono nella “famiglia tradizionale”.

Ecco allora che Giulio Manca, consigliere della Lega Nord di Zona 8 a Milano, ha notato “più volte che alcune persone, presumo della sinistra milanese, specificano che non sono graditi inquilini che siano vicini alla Lega o che la pensano diversamente da loro. Si tratta dell’ennesima conferma del fatto che, nonostante le accuse che ci rivolgono, sono loro non democratici, sono loro a non accettare persone con idee diverse”. Il consigliere leghista, come riportato da Il Giornale, non ha dubbi: “Questo clima non dipende da noi, assolutamente, ma dall’intolleranza di un pezzo di sinistra. Nel 2019 è triste che accadano cose simili”. Già, eppure accadono.

Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Le solite carogne merdose comuniste,lavatevi che puzzate di razzismo e vigliaccheria. Ai vostri amici assassini della mafia nigeriana dovete affittare le vostre luride stamberghe. Patetici ed indegni miserabili.

  2. Lascia che affittino ai loro negracci o ai loro personaggi alternativi… Che gli distruggani le proprieta’ senza pagare un copeco di danni a affitti… Questo e’ il minimo che si possa accusare al sinistrume e seguaci…

  3. Infatti, si sono scelti Yussuf Salah come sindaco. Ma non credo che affittino a negraglia e zingarume: la loro è solo la solita provocazione da centro sociale.

Commenta