Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 8 mag – Nel tentativo di “mangiarsi” Salvini, Repubblica fagocita sé stessa e il buon gusto, riuscendo a provocare reazioni schifate anche nei propri lettori e followers. E’ successo ieri sul canale YouTube del quotidiano, quando il social media manager della testata ha lanciato l’infelice sondaggio dal titolo “E voi che ‘finto selfie’ fareste con Salvini?”. Tutto nasce dalla “moda”, nata negli ultimi tempi e che ha preso piede tra i contestatori del vicepremier, di avvicinarlo durante i comizi con la scusa di un selfie e porgli domande “scomode” a bruciapelo; oppure cercare di metterlo in difficoltà con atteggiamenti provocatori. Come qualche giorno fa, quando due giovanissime ragazze si sono baciate davanti al ministro dell’Interno. Vent’anni di berlusconismo, bunga bunga e cenette ad Arcore, così come milioni di Giga di pornografia online non hanno ancora insegnato a nessun sinistrorso che due belle ragazze in atteggiamenti saffici non recano disturbo a nessun maschio eterosessuale dello Stivale. Anzi. A onor del vero va detto che questo genere di atteggiamenti ha sempre trovato la pronta risposta di Salvini che non ha mai mancato di ironizzare sportivamente. 

Il sondaggio

Ma i geni della comunicazione di Repubblica sostengono che la moda del selfie provocatorio stia dando delle stoccate mortali al consenso nei confronti del leader del Carroccio, e così titola:  “Non è la prima volta che gli capita, ma i selfie continuano a ‘gabbare’ il Matteo Salvini. Qual è il ‘finto selfie’ che avreste voluto fare voi?”, facendo seguire l’elenco delle cinque migliori prese in giro del vicepremier:

– “I 49 milioni dove sono?”
– “Non siamo più terroni di merda?”
– Non dire niente e baciare un amico/a
– “Sei una merda letale”
– “Più accoglienza, più 49 milioni”

Lettori delusi

Purtroppo, inaspettatamente, il post è stato investito da uno shitstorm di commenti negativi, anche a firma degli stessi follower del canale: “Il mio selfie: La Repubblica ha anche dei giornalisti?”, scrive qualcuno, “Giornale utile per la lettiera del gatto”, “Perché non pensate ai miliardi che ha fatto sparire il pd e a cosa ha causato in Italia, quelli no eh?”, gli fanno eco altri. “Quanto vi rosica che ha consensi? Avete perso un lettore“, scrive un ex-sostenitore. “Mi imbarazzo al posto vostro”, “Ma una persona studia giornalismo per andare a scrivere queste str*nzate? Meglio leggere Topolino a questo punto”, scrivono altri due utenti. Tanti sono i lettori delusi: “È sbagliatissimo fare informazione in questo modo. Sono di sinistra e Repubblica ultimamente non mi piace. Non è giusto sponsorizzare insulti nei confronti di Salvini perché è solo un modo stupido di fare opposizione e soprattutto di fare informazione. Per favore Repubblica non cada nel populismo“, o anche “Avete perso un lettore in maniera definitiva. Questo non è giornalismo ma incitamento all’odio”. E c’è chi si preoccupa dell’ambiente: “É deprimente sapere che vengano abbattuti alberi per stampare il vostro “”””giornale”””” di merda”. I commenti negativi, a distanza di quasi un giorno, non accennano a diminuire. Chi semina vento…

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Il selfie che forse molti vorrebbero fare è con una copia di Repubblica in mano con su scritto “sei una merda letale”

  2. Repubblica è carta straccia da tempo oramai e le due tipe che pare si siano baciate per mettere in difficoltà l’attuale ministro dell’Interno sono due donne ritardate mentalmente.

Commenta