Parma, 19 ago – Pochi giorni fa, agenti della Polizia di Stato hanno effettuato un blitz anti-spacciatori presso la stazione di Parma, da tempo e come molte stazioni d’Italia vero e proprio porto franco per criminali di ogni sorta.

L’operazione, evidentemente inusuale nel contesto dello scalo cittadino, ha causato un fuggi fuggi generale alla vista degli agenti che accorrevano nel piazzale antistante, con spacciatori che cercavano di darsi alla macchia correndo ovunque per sfuggire agli uomini della Questura. Ciò non ha impedito il fermo di 16 persone, tutti extracomunitari, alcuni richiedenti asilo e altri già espulsi e perfino con precedenti penali alle spalle.

Durante il blitz, che fra arrivo degli agenti e termine delle operazioni di controllo e perquisizione è durato dalle 20 alle tre del mattino, con il supporto delle unità cinofile sono stati inoltre sequestrati ingenti quantitativi di droga: oltre 2 etti di marijuana, fra ovuli, pacchetti preconfenzionati e anche involucri che gli spacciatori hanno gettato precipitosamente nei luoghi più disparati per tentare di disfarsi del “carico”.

1 commento

  1. Molto bene, ottima operazione, ora non resta che voltarsi dall’altra parte per un annetto e l’ordine pubblico in perfetto stile italo-piddino è servito.

Commenta