Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 15 feb – Geniale, senza dubbio. Ma non originale. Il rigore di seconda, quello in cui invece di tirare direttamente in porta si passa il pallone ad un compagno di squadra per intenderci, non è un’invenzione di Leo Messi. Il fenomeno del Barcellona nella partita di ieri contro il Celta Vigo finita 6-1 per i blaugrana, si è procurato un rigore quando il tabellino segnava 3 a 1 per la sua squadra: ma invece di tirare direttamente in porta ha passato il pallone a Suarez, ingannando così il portiere. Tocco di classe o mancanza di rispetto? Sui social e su alcune testate sportive infuria la polemica. Tra tutti l’ex portiere della Lazio e della nazionale, Luca Marchegiani, che ha definito il rigore di Messi “una mancanza di rispetto” perché è “troppo facile fare certi giochetti con quattro gol di vantaggio”. Al di là dell’imprecisione (il rigore è stato battuto sul 3-1 e quindi con “soli” due gol di vantaggio), questo tipo di polemiche riflettono una certo atteggiamento moderno, che esaspera il concetto di “rispetto”. Qualcosa di simile ai calciatori che non esultano quando segnano alla propria ex squadra. Quanto di più lontano ci sia dal rispetto.



In realtà come tutti gli amanti del calcio sanno, quello di Messi è stato un chiaro omaggio ad uno dei più grandi campioni della storia del calcio: Johan Cruijff. Il campione degli anni d’oro del calcio olandese, che ora si trova a combattere anche contro il cancro, fu il primo a realizzare un penalty di seconda. E quando lo realizzò? In un Ajax – Helmond Sport del 5 dicembre del 1982 finita 5-0. Su internet e non solo però, tutti ricordano quel rigore come un gesto di classe, addirittura come “il più bel rigore della storia”. Nessuno sta lì a sindacare su pretenziose mancanze di rispetto. Con buona pace di Marchegiani e tutti coloro che, più o meno inconsapevolmente, sono vittime del politicamente corretto che invade il mondo del calcio.

https://www.youtube.com/watch?v=t4gMokokghM

Davide Di Stefano



La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. il primo a battere un rigore a due fu il belga coppens rik,
    centravanti del belgio in belgio -islandanel 1957.su you tube
    vedasi esecuzione

Commenta