Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 4 lug – Emergenza scabbia a Roma? È quello che sembra accadere, per lo meno negli uffici del II municipio. Questa mattina i responsabili di CasaPound Italia del II municipio si sono recati presso l’edificio di Via Goito, in pieno centro, e hanno constatato che alcune stanze gestite dalla Polizia Municipale e i bagni limitrofi sono stati chiusi al pubblico con tanto di cartello: Attenzione! Locali infetti, pericolo di contrarre la scabbia.

Sangue di Enea Ritter

scabbia roma II municipio“Queste stanze sono di competenza dei vigili urbani e vengono solitamente usate come stanze di sicurezza per i fermi brevi, ma nelle ultime settimane vengono usate come dormitorio con un viavai continuo di immigrati, spesso minorenni” dichiara Roberto Cappiello, responsabile municipale di CasaPound Italia, che continua: “Da tre giorni le stanze sono chiuse con un cartello che informa che i locali sono infetti con rischio di contrarre la scabbia e i dipendenti del Municipio sono giustamente preoccupati”.

Black Brain

Ma quello che più preoccupa, oltre alla possibilità di contrarre la scabbia negli uffici pubblici, è la totale assenza di informazione da parte di municipio e comune. Il “cartello” è in realtà un semplice foglio stampato, non ci sono sigilli e non sembra siano mai intervenute autorità sanitarie competenti. “È scandaloso quello che sta facendo il PD nel municipio”, conclude Cappiello. “Continua ad annaspare nell’emergenza clandestini mettendo a rischio la salute dei propri dipendenti e cittadini. Chiediamo che il presidente Francesca Del Bello informi pubblicamente la cittadinanza e le autorità su quanto sta accadendo negli uffici del municipio e soprattutto sull’emergenza scabbia e su altre eventuali emergenze sanitarie nel territorio di competenza”.

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta