Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 26 sett – Ennessima aggressione ai danni del personale dell’Atac, l’azienda del trasporto pubblico romano. L’episodio di violenza questa volta riguarda dei controllori presi a calci e pugni da un uomo originario del Gambia.

Aggrediti due controllori

Il tutto è avvenuto ieri sera su un bus fermo presso lo stallo della stazione Tiburtina. I controllori sono saliti per fare il loro lavoro: quello di controllare i titoli di viaggio. Ma alla richiesta degli addetti di esibire il proprio, il ventunenne gambiano ha reagito aggredendoli. Sono intervenuti i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma  bloccando e arrestando il gambiano. E’ trattenuto in attesa del rito direttissimo. Le accuse per lui sono di resistenza a incaricato di pubblico servizio e interruzione di pubblico servizio. A causa dell’aggressione del gambiano il servizio del bus sul quale si trovava ha subito un’interruzione di circa un’ora.

Lo sciopero di oggi

Proprio oggi, dalle ore 10 alle 12 si è tenuto lo sciopero dei dipendenti Atac in relazione dei “gravi eventi lesivi dell’incolumità e della sicurezza” ai danni dei lavoratori del trasporto pubblico di Roma e Lazio.

Le innumerevoli aggressioni

Le aggressioni agli autisti e in generale ai dipendenti Atac e Cotral da inizio anno sono arrivate a quota 63. A Trevignano il 19 settembre un dipendente della Cotral è stato brutalmente aggredito. Pochi giorni dopo si è verificato il pestaggio di un dipendente Atac da parte di un branco, sulla linea 042 nel quartiere di Boccea. Lunedì scorso un un’autista di Roma Tpl ad Acilia è stato malmenato e nella stessa giornata, il conducente della linea 654, nella zona di Quarto di Miglio, è stato picchiato. Il Comune alla valanga di segnalazioni e richieste di aiuto ha preferito dire che mancano i poliziotti per colpa delle promesse da marinaio di Salvini, “quello del Papeete”. E continua lo scaricabarile (ma glielo avranno detto che Salvini non è più ministro dell’Interno?) …

Ilaria Paoletti

1 commento

  1. Dai …. uno sciopero …
    anche il VOSTRO papa ed i vescovi della CEI
    (congrega europei imbecilli ?)
    dicono che queste merde umane miglioreranno l’europa !
    Siete proprio brutti razzisti , viva il meticciato , lo dice bergoglionzo !

    ? e mi danno del razzista …. bergo è italo-argentino , ma mi sta sul c…. come i negri …. lui e tutti i vescovi ROSSI .