Il Primato Nazionale mensile in edicola

LA MASCHILE TRA LE PRIME OTTO D’EUROPA – La Nazionale Seven si è battuta ad Exeter per il secondo appuntamento delle sfide a sette targate Rugby Europe. Gli azzurri di Coach Andy Vilk hanno guadagnato l’accesso ai quarti di finale con due vittorie (Germania e Belgio), che hanno consegnato all’Italia l’onore di entrare tra le migliori otto del torneo.



Leggiamo dal comunicato della Federazione Italiana Rugby:

Black Brain

Exeter (Inghilterra) – Al Sandy Park di Exeter, nella prima giornata del Grand Prix Rugby Europe – seconda tappa del circuito continentale – la Nazionale Italiana 7s di Andy Vilk conquista l’accesso alla parte alta del tabellone di finale. Gli Azzurri chiudono la propria pool al secondo posto, dietro la Gran Bretagna padrona di casa che li supera per 31-0 dopo che, nella sfida d’apertura, l’Italia si era imposta di misura 19-17 contro la Germania. Decisiva, per l’Italia, diventa la partita con il Belgio che dopo un quarto d’ora di battaglia viene regolato per 12-10, un successo che regala alla squadra di Vilk la seconda piazza nel girone e l’accesso ai quarti di finale di Cup di domani, contro la Francia.
Exeter – Grand Prix Rugby Europe – I giornata
Italia v Germania 19-17
Gran Bretagna v Italia 31-0
Italia v Belgio 12-10

italrugby femminile campione mondiale universitàFEMMINILE NELLA STORIA – Le ragazze di Marco De Rossi hanno raggiunto una storica vittoria nel mondiale universitario di rugby a 7 femminile. Nella settima edizione del torneo, a Swansea, in Galles, le nostre azzurre hanno per la prima volta nella storia battuto una nazionale neozelandese (14 – 7). Non era mai accaduto, infatti, che una selezione azzurra, sia maschile che femminile, mettesse “K.O.” una nazionale “All Black”.

LA PRIMA VOLTA AL SUDNon era neanche mai accaduto che uno scudetto italiano finisse al sud, nella storia del rugby a 13 tricolore. Dopo cinque anni di dominio assoluto da parte dei Gladiators Roma, infatti, e la vittoria dello scorso anno del Gran Sasso, nell’edizione di quest’anno la vittoria del campionato della Lega Italiana Rugby Football League finisce a Reggio Calabria. Nel match decisivo di sabato, Reggio e L’Aquila Neroverde, si sono battuti sul campo dando spettacolo e chiudendo i tempi regolamentari sul 28-28. Non sono bastati i tempi supplementari per decidere il vincitore (finale 32-32), così è stata la soluzione dei calci piazzati che ha consegnato il trofeo alla squadra calabrese di coach Luca Giglio.

Mauro Pecchia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta