Il Primato Nazionale mensile in edicola

Serravalle Scrivia, 27 nov – Ennesimo gesto folle compiuto da un immigrato – nella fattispecie, un nordafricano  – che la notte scorsa a Serravalle Scrivia ha dato in escandescenze, sdraiandosi in mezzo a via Berthoud e cercando di farsi investire dai veicoli in transito sulla carreggiata. 



La folle notte del nordafricano

L’episodio, immortalato in un video da alcuni residenti nella zona, ha trovato la sua immediata diffusione sui social. Secondo quanto riportato dal quotidiano il Piccolo lo straniero – a torso nudo nonostante la temperatura sotto lo zero – visibilmente alterato da qualche sostanza o da alcol, dopo essere uscito da un’abitazione in centro città, avrebbe rovesciato alcuni cassonetti della spazzatura, per poi posizionare una transenna al centro della strada. Solo successivamente l’immigrato si è sdraiato in mezzo alla carreggiata tentando di farsi arrotare dai mezzi che sopraggiungevano in quei momenti.

Il peggio evitato per un pelo

Come si evince dal video, una prima autovettura schiva il nordafricano disteso per terra invadendo, per evitarlo, la corsia opposta al suo senso di marcia. Subito dietro arriva un suv, che fortunatamente riesce a rallentare la marcia e cerca di evitare l’insolito ostacolo passando a destra dell’uomo coricato in strada. Ma il nordafricano, vistosi evitato dal mezzo, cerca di gettarsi sotto le ruote strisciando sulla carreggiata. Solo grazie alla prontezza di riflessi del guidatore viene evitato il peggio, e cioè che le gambe dello straniero finiscano sotto le ruote del suv.

L’arrivo dei soccorsi

Non pago di tutta la scenetta, il nordafricano prende a pugni la portiera del mezzo che lo ha appena schivato, costringendo il conducente a fermarsi per chiamare i mezzi di soccorso. Sul posto sono sopraggiunte le forze dell’ordine e le autoambulanze del 118, che hanno trasportato il giovane nordafricano all’ospedale di Novi Ligure affinché i medici potessero curare le sue condizioni psicofisiche decisamente alterate.

https://youtu.be/oF8VVzKtvSY

Cristina Gauri



La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

Commenta