Il Primato Nazionale mensile in edicola

Firenze, 14 nov – Una moschea verrà costruita a Sesto Fiorentino su terreni di proprietà della curia di Firenze. Secondo quanto riportato da La Nazione, è stato infatti raggiunto un accordo tra l’arcidiocesi fiorentina, la comunità musulmana, il comune di Sesto e l’università di Firenze. La firma del protocollo d’intesa per la cessione dei terreni è prevista per il 22 dicembre e l’area individuata, una superficie di 8300 mq sulla quale possono essere realizzati fino a 2500 mq di fabbricati per attività religiose, verrà ceduta alla comunità islamica.



L’Arcidiocesi di Firenze, proprietaria dell’area – si legge nel comunicato stampa firmato da Comune di Sesto, Arcidiocesi di Firenze, Università di Firenze e Associazione per la nuova moschea – si è resa disponibile a cederne a titolo oneroso la proprietà alla Comunità musulmana della Provincia di Firenze affinché possa realizzarvi una Moschea a servizio dei fedeli del territorio e un centro culturale islamico; contestualmente l’Arcidiocesi otterrà, a titolo oneroso, un altro terreno di proprietà dell’Università di Firenze nell’area del Polo scientifico di Sesto”. Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, si è detto “soddisfatto dell’intesa”.

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

7 Commenti

  1. quando si tratta di vil denaro anche il CLERO non e´immune, basta l´8X mille a questa setta bastarda che comanda il mondo da oltre 2000 anni

  2. L’invasione continua…….la curia ci guadagna……nardella è soddisfatto…..la setta catto comunista che ci comanda estasiata……tutto perfetto…… naturalmente italiani si integreranno…..

  3. Prima di scandalizzarci chiediamoci perché le Chiese sono vuote ed anche a Natale noi ” cristiani” preferiamo riempire i centri commerciali. Sono già parecchie le Chiese sconsacrate riconvertite.
    Decidiamo a quale identità aggrapparci prima di urlare allo scontro di civiltà

  4. Prima di scandalizzarci chiediamoci perché le Chiese sono vuote ed anche a Natale noi “cristiani” preferiamo riempire i centri commerciali.
    Sono già parecchie le Chiese sconsacrate riconvertite e non solo in moschee.
    Decidiamo a quale identità aggrapparci prims di urlare allo scontro di civiltà

  5. Tutte le confessioni religiose “tengono”, in molti casi ritornano alla tradizione di sempre, e la Chiesa di Roma cosa fa? Diventa una Ong di estrema sinistra! Invito i cattolici veri a dare l’otto per mille agli ortodossi. Un credente non può restare inerte di fronte a questo scempio, anche perché poi c’è da fare i conti con la propria coscienza… La maggior parte del clero “cattolico” attuale ha tradito, si è arreso al mondo per conservare la poltrona e per pigrizia, almeno noi cerchiamo di reagire.

Commenta