Roma, 8 lug – Agente immobiliare finto, rapina vera. Secondo quando riportato da Today, un uomo, spacciandosi per un professionista del mercato del mattone, è riuscito a farla franca ben due volte, prima di essere arrestato.

Il finto agente immobiliare e la rapina

La storia comincia fuori da una villetta. Il protagonista è un rapinatore che si fa aprire la porta, a Lazzate, approfittando di un annuncio di vendita. A quel punto la recita: si finge un agente interessato a chiedere informazioni. Tra i giornali sottobraccio però, portava una pistola. A quel punto il finto agente immobiliare attua la sua rapina, minacciando la vittima 66enne e facendosi consegnare i soldi che aveva con sé. La cosa più bizzarra della triste vicenda è che essa si è ripetuta una seconda volta, nella stessa abitazione. Due azioni “gemelle”, come sono state definite: la prima il 29 giugno, la seconda due giorni dopo, il 1 luglio. Sempre con la mascherina sul volto, nella seconda occasione si è fatto dare un assegno da duecento euro. Non solo, avrebbe anche ringraziato la vittima, assicurandogli che sarebbe tornato nuovamente all’inizio della settimana successiva.

L’arresto

L’uomo è stato sottoposto al fermo, successivamente al pronunciamento di indiziato di delitto emesso dalla Procura di Monza. Ha 51 anni, il finto agente immobiliare con il vizio della rapina, ed è originario di Cermenate. I carabinieri della stazione di Lentate sul Seveso si sono concentrati su di lui anche guardando ai suoi precedenti, in particolare reati contro il patrimonio e in materia di droga. Poi si sono presentati alla sua dimora. A quel punto, l’uomo ha spontaneamente consegnato la pistola, una 8 mm Bruni di colore nero, con 10 cartucce a salve. Attualmente il finto agente immobiliare è in carcere, indagato anche per ricettazione riguardo il possesso del titolo di pagamento estorto all’anziana vittima.

Alberto Celletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta