Siena, 5 gen – Un marocchino di 63 anni è stato ucciso a Castelnuovo Scalo, piccola frazione di Castelnuovo Berardegna, in provincia di Siena. L’uomo è stato accoltellato diverse volte alla schiena e trovato morto in uno degli appartamenti dati in dotazione agli operai della locale fornace, dove aveva lavorato per anni. Secondo quanto appreso, il corpo del 63enne nordafricano è stato rinvenuto completamente nudo con numerose ferite di arma da taglio sul volto e sul busto.

I carabinieri hanno fermato per l’omicidio del marocchino una minorenne, che ha confessato il delitto. La ragazza ha spiegato alle forze dell’ordine che l’uomo l’ha aggredita tentando poi di stuprarla. La ragazza (16enne), che risiede con i genitori nello stesso stabile in cui abitava il marocchino, è stata portata in caserma e interrogata dai carabinieri nel corso della notte. In seguito alla confessione la minorenne è stata accompagnata in una Casa di prima accoglienza della provincia di Firenze. La Procura ha emesso un fermo nei suoi confronti e adesso la ragazza è indagata per omicidio.

Alessandro Della Guglia

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta