Cagliari, 24 giu — Invece di aiutare lo squalo spiaggiato a ritrovare la via del mare, i bagnanti lo trascinano fuori dall’acqua e ci si fanno i selfie: ha sollevato un vespaio di polemiche online il video che immortalava una verdesca (un piccolo squalo azzurro presente nel mediterraneo) diventare suo malgrado l’attrazione principale sulla spiaggia di Fontanamare, sul litorale cagliaritano di Gonnesa.

Lo squalo spiaggiato diventa attrazione

Il video del piccolo squalo spiaggiato è stato diffuso in esclusiva sul sito di notizie Cagliaripad.it. Nel filmato è possibile vedere alcuni uomini che trascinano l’animale agonizzante sul bagnasciuga. La povera bestia si contorce nel tentativo di sfuggire alla presa dei bagnanti, incuranti delle persone che chiedono con insistenza di ributtare lo squalo in acqua. Nulla di fatto, anzi: la presenza della verdesca attira altra gente che, stando a quanto riferito dal Cagliaripad, inizia ad assieparsi attorno all’animale agonizzante per scattare dei selfie.    

Le reazioni social

«I soliti dementi lo hanno tirato fuori dall’acqua per farsi i selfie», scrive amareggiato un utente FB. «L’hanno portato fuori dall’acqua per farsi i loro fottuti selfie. Vergognatevi!»  tuona un altro al culmine dell’indignazione. «La povera bestia che annaspava è stata tirata a riva per il piacere di fotografarlo mentre soffriva. È maltrattamento di animali», fa loro eco un altro utente. «Bisogna identificare gli autori e perseguirli per maltrattamenti nei confronti di un animale. Ma come si può credere nella crescita dell’uomo quando esistono ancora barbari di questa risma»?

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta